Visco,senza Qe recessione Italia a 2017

45

(ANSA) – ROMA, 7 APR – Senza le misure prese dalla Banca centrale europea fra giugno 2014 e dicembre 2015 (il periodo in cui la Bce ha lanciato e rafforzato il quantitative easing) “la recessione italiana sarebbe finita solo nel 2017, e l’inflazione sarebbe rimasta negativa per l’intero periodo di tre anni”. Lo ha detto il governatore di Bankitalia Ignazio Visco a Francoforte, riferendosi ad alcune stime della Banca d’Italia. Un’adozione generalizzata di alcuni rinnovi contrattuali recentemente firmati in Italia, ha detto ancora il governatore, “abbasserebbe significativamente il tasso di crescita dei salari, e questo si rifletterebbe a sua volta sulle dinamiche dell’inflazione”.
   

(ANSA) – ROMA, 7 APR – Senza le misure prese dalla Banca centrale europea fra giugno 2014 e dicembre 2015 (il periodo in cui la Bce ha lanciato e rafforzato il quantitative easing) “la recessione italiana sarebbe finita solo nel 2017, e l’inflazione sarebbe rimasta negativa per l’intero periodo di tre anni”. Lo ha detto il governatore di Bankitalia Ignazio Visco a Francoforte, riferendosi ad alcune stime della Banca d’Italia. Un’adozione generalizzata di alcuni rinnovi contrattuali recentemente firmati in Italia, ha detto ancora il governatore, “abbasserebbe significativamente il tasso di crescita dei salari, e questo si rifletterebbe a sua volta sulle dinamiche dell’inflazione”.