Vito Gamberale nuovo presidente di Gsa

61
in foto Vito Gamberale

L’Assemblea dei soci di Gsa, Gruppo Servizi Associati, società leader a livello europeo nel campo della sicurezza, salute sul lavoro e vigilanza antincendio, specializzato in tutti gli anelli della Safety Chain, a protezione di infrastrutture critiche, edifici pubblici e impianti industriali, ha nominato il nuovo cda della società: il presidente è Vito Gamberale, l’amministratore delegato Antonio Musacchio mentre il vicepresidente esecutivo è Alessandro Pedone. Lo rende noto Gsa in un comunicato. Il CdA è composto anche da Mauro Maia, Matteo Ambroggio, Dario Cenci e Maria Grazia Portera. La nomina del CdA è arrivata in seguito alla definizione il 28 ottobre 2021 del closing del 67,44% di Gsa per un Enterprise Value di 250 milioni da parte dei Fondi di investimento Eurizon Iter (dedicato a investitori istituzionali) e Eurizon Iter Eltif (dedicato a investitori retail) di Eurizon. Questa operazione, si legge in una nota, è stata guidata da Iter Capital Partners, società di advisory fondata e presieduta da Vito Gamberale con ad, Mauro Maia. A ulteriore conferma dell’affidabilità del progetto di sviluppo industriale guidato da Iter Capital Partners, sia il fondo Armònia sia il Fondatore della società e Vicepresidente esecutivo, Alessandro Pedone, deterranno rispettivamente il 12,88% e il 18,42% delle azioni di Gsa Gruppo Servizi Associati. Resta altresì in mano ai Manager l’1,8% delle rimanenti quote. Gsa, Gruppo Servizi Associati, è attiva nella prevenzione e sorveglianza incendi in strutture e infrastrutture ad alto rischio come gallerie, ospedali, porti, aeroporti e stazioni ferroviarie. Fondata nel 1997 da Alessandro Pedone, la società ha sede a Roma, Direzione operativa a Udine e ulteriori sedi ad Aosta, Bari, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli e Oristano. Sono operative inoltre le branch a Chamonix e Lione, per un totale tra Italia e Francia di circa 5.500 dipendenti.
Nel 2020 Gsa ha registrato 135,5 milioni di euro di ricavi, in crescita di oltre il 40% rispetto al 2019, e un Ebitda di 29,3 mln di euro. Nel corso del 2020 Gsa ha garantito la sicurezza di strutture come l’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo e lo Spallanzani di Roma, inoltre gestisce la sicurezza antincendio di grandi infrastrutture come il Traforo del Monte Bianco e il tunnel del Gran Sasso, fornendo servizi anche a importanti entità pubbliche e private Regione Lombardia e Fincantieri. “L’acquisizione della quota di controllo in Gsa sancisce il primo investimento dei fondi Eurizon Iter e l’ingresso in un settore molto dinamico con interessanti opportunità di crescita – commenta Gamberale – Siamo confidenti che nei prossimi anni Gsa, con il prezioso supporto del vicepresidente Alessandro Pedone, sarà protagonista di un processo di managerializzazione organizzativa e di un ulteriore consolidamento della propria leadership nei servizi antincendio a supporto dei grandi operatori infrastrutturali e manufatturieri sia in Italia che nei Paesi Europei più avanzati”. I numeri 2021 Gsa, sottolinea Pedone, “confermano l’alta qualità del nostro progetto industriale. L’ingresso di uno dei più importanti infra found del paese ci dà ancor più stimolo, per procedere spediti nello sviluppo del business plan, che nel prossimo quinquennio ci porterà a raggiungere un volume annuo di fatturato di circa trecento milioni di euro”. “È un onore essere stato nominato Amministratore Delegato di Gsa Gruppo Servizi Associati – rileva Musacchio – L’operazione condotta da Iter Capital Partners ci rende molto ottimisti riguardo le prospettive di sviluppo di Gsa. Siamo anche estremamente fiduciosi sul fatto che anche il 2021 si chiuderà con un risultato al di sopra delle aspettative, con un fatturato prossimo ai 170 mln e un ebitda attorno ai 35 mln, anticipando di fatto di un anno quanto previsto nel piano di sviluppo industriale a medio termine. Voglio ringraziare tutte le persone che lavorano per Gsa per l’impegno che hanno sempre profuso e senza le quali non sarebbe possibile raggiungere questi risultati. Il nostro obiettivo è di proseguire la crescita al fianco dei nostri dipendenti e dei nostri clienti per consolidare sempre di più Gsa come leader europeo e strategico nel campo della sicurezza, salute sul lavoro e vigilanza antincendio”.