Voci di fusione Orange-Telecom, Renzi: ‘Lasciamo parlare il mercato’

69

 “Siamo ben felici se si creerà un polo che potrà valorizzare la cultura latina, franco-italiana, europea, ma lasciamo che sia il mercato a fare la propria parte.
    È finito il tempo in cui si investiva a parole e non con i soldi”. Così il premier Matteo Renzi, nella conferenza stampa conclusiva del vertice italo-francese a Venezia, ha risposto ad una domanda dei cronisti sull’ipotesi un possibile matrimonio tra Orange e Telecom Italia. “L’Italia – ha aggiunto Renzi – è molto lieta di accogliere gli imprenditori che hanno voglia di investire nel futuro e nel nostro Paese. Siamo molto orgogliosi dei nostri imprenditori che vanno all’estero ad acquistare società e siamo lieti che ci siano imprenditori che considerano il nostro mercato interessante”. 

 “Siamo ben felici se si creerà un polo che potrà valorizzare la cultura latina, franco-italiana, europea, ma lasciamo che sia il mercato a fare la propria parte.
    È finito il tempo in cui si investiva a parole e non con i soldi”. Così il premier Matteo Renzi, nella conferenza stampa conclusiva del vertice italo-francese a Venezia, ha risposto ad una domanda dei cronisti sull’ipotesi un possibile matrimonio tra Orange e Telecom Italia. “L’Italia – ha aggiunto Renzi – è molto lieta di accogliere gli imprenditori che hanno voglia di investire nel futuro e nel nostro Paese. Siamo molto orgogliosi dei nostri imprenditori che vanno all’estero ad acquistare società e siamo lieti che ci siano imprenditori che considerano il nostro mercato interessante”.