Vodafone, un sistema IoT 4G per la sicurezza dei droni e il controllo dei cieli

75

Vodafone ha annunciato oggi l’inizio della sperimentazione del primo sistema al mondo per il controllo e la sicurezza del traffico dei droni. L’approccio pionieristico di Vodafone utilizza la tecnologia innovativa Internet of Things (IoT) 4G per proteggere gli aeromobili dal rischio di collisioni e prevenire incursioni involontarie o criminali di droni in luoghi sensibili come aeroporti, prigioni e ospedali. Lo scrive l’azienda in una nota, aggiungendo che i droni civili commerciali sono troppo piccoli per essere tracciati dai radar convenzionali e rappresentano in tutto il mondo un grosso rischio per i piloti, soprattutto nelle immediate vicinanze di campi d’aviazione e aeroporti. I droni vengono utilizzati anche per attivita’ criminali come il contrabbando di droga e la consegna di beni di contrabbando all’interno delle carceri. Inoltre, i servizi di sicurezza e intelligence sono sempre piu’ preoccupati che i terroristi possano compiere attacchi con droni adattati al trasporto di piccole cariche esplosive e guidati con il Gps verso il bersaglio. Il rischio, per gli aerei, sta crescendo in misura esponenziale. Un’analisi svolta dal progetto Sesar (Single European Sky Air Traffic Management Research) indica che entro il 2050 nelle aree piu’ densamente popolate dell’Unione europea si registreranno ogni anno piu’ di 250 milioni di ore di volo di droni, sette volte maggiori di quelle cumulative effettuate annualmente dai velivoli convenzionali con equipaggio a bordo.