Volotea: in sei anni 2 milioni di passeggeri a Capodichino e record di voli nazionali e per la Grecia

67

Volotea, la compagnia aerea low cost che collega città di medie e piccole dimensioni in Europa, ha toccato quota 2 milioni di passeggeri trasportati a Napoli dopo 6 anni d’attività. Un traguardo importante che Valeria Rebasti, commercial country manager Italy & Southeastern Europe di Volotea, e Roberto Barbieri, amministratore delegato Gesac, hanno festeggiato oggi, premiando la fortunata passeggera, Almerinda Di Benedetto. Almerinda, docente presso l’università degli Studi di Napoli in partenza per Cagliari, è la seconda milionesima passeggera Volotea presso lo scalo campano e ha ricevuto un premio davvero speciale, un anno di voli gratuiti su tutte le rotte Volotea in partenza da Napoli: 9 verso l’Italia – Alghero, Cagliari, Catania, Genova, Olbia, Palermo, Torino, Trieste e Verona – e 13 per l’estero – Cefalonia, Heraklion, Mykonos, Preveza-Lefkada, Rodi, Santorini, Skiathos e Zante in Grecia, Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Tolosa in Francia e Bilbao in Spagna. “Tra Volotea e l’aeroporto di Napoli si è instaurata, nel corso degli anni, una perfetta sinergia e siamo davvero felici di festeggiare il nostro secondo milione di passeggeri trasportati presso lo scalo – ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe -. Oggi abbiamo raggiunto un importante risultato che premia la nostra strategia di offrire collegamenti comodi e diretti dallo scalo verso un ventaglio di destinazioni ampio e diversificato”. “È un traguardo importante – ha afferma Roberto Barbieri, amministratore delegato di Gesac – frutto di una collaborazione, iniziata nel 2013, che ha visto crescere significativamente il numero di destinazioni servite dalla compagnia aerea spagnola. Al primo collegamento con Palermo si sono progressivamente aggiunte nuove rotte, grazie alle quali Volotea si attesta oggi come primo vettore a Napoli per destinazioni nazionali e isole greche, a dimostrazione del potenziale di crescita dello scalo partenopeo che, da gennaio a giugno, ha accolto circa 5 milioni di passeggeri”.