Volvo Cars acquisirà piena proprietà attività in Cina

13

ROMA (ITALPRESS) – Volvo Cars ha firmato un accordo con la sua casa madre, Geely Holding, per l’acquisizione della quota di quest’ultima nelle joint venture delle due aziende in Cina, con l’obiettivo di assumere la piena proprietà dei suoi impianti di produzione di automobili e delle attività di vendita nel Paese.
L’acquisizione di un ulteriore 50% delle azioni di Daqing Volvo Car Manufacturing Co., Ltd. e di Shanghai Volvo Car Research & Development Co., Ltd. rafforzerà inoltre la posizione di Volvo Cars in Cina, il suo più grande mercato, massimizzando il suo posizionamento in una delle regioni a più rapida crescita a livello globale. Sebbene le due società in joint venture siano già interamente incluse nel bilancio di Volvo Car Group, la quota di Volvo Cars del risultato netto e del patrimonio netto di queste ultime aumenterà in seguito alla transazione.
“Con questo accordo, Volvo Cars diventerà la prima importante Casa automobilistica non cinese con pieno controllo delle attività operative in Cina”, ha dichiarato Hakan Samuelsson, Ceo di Volvo Cars. A seguito delle transazioni previste, Volvo Cars acquisirà la piena proprietà dei suoi impianti di produzione a Chengdu e Daqing, della sua società commerciale nazionale in Cina e della sua unità di ricerca e sviluppo a Shanghai. Le transazioni verranno completate in due fasi: inizieranno nel 2022, quando sarà revocato l’obbligo di joint venture per la produzione di auto in Cina, e dovrebbero essere formalmente completate nel 2023. Le operazioni sono in attesa di approvazione da parte delle autorità.
(ITALPRESS).