Wertmuller, aperta la camera ardente in Campidoglio

37

ROMA (ITALPRESS) – “Starà sicuramente già facendo un film con Enrico e con tutti i suoi amici”. E’ un ricordo tra le lacrime quello di Maria Zulima, figlia adottiva di Lina Wertmùller e dell’artista e scenografo Enrico Job. Nel corso della mattinata diversi sono stati gli amici del mondo dello spettacolo che hanno omaggiato la regista in camera ardente in Campidoglio. Non sono mancate le istituzioni, primo tra tutti il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ha accolto in Campidoglio la salma. Tra quanti hanno raggiunto la Sala della Protomoteca in Campidoglio per renderle omaggio anche il ministro Franceschini e il presidente dell’Anica ed ex sindaco di Roma, Francesco Rutelli, che l’ha ricordata come “una donna solare ed entusiasta, ha reinventato la commedia in Italia. Ed è stata una donna protagonista, il che oggi nel cinema avviene di più, ma alla sua epoca era veramente raro. Quindi, merito al suo sorriso, alla sua inventiva e alla sua capacità di lavorare con gli altri”.
(ITALPRESS)