Whirlpool: in piazza a Genova oltre 500 lavoratori: 8 pullman da Caserta

52

Antonello AccursoOltre 500 lavoratori della Whirlpool provenienti da tutta Italia si sono radunati nella piazza centrale di Gavirate (Varese) per attendere i segretari generali di Fim, Fiom e Uilm e procedere con il corteo che li condurrà fino alla sede Whirlpool di Comerio (Varese). Da Caserta sono giunti otto pullman e altri ne sono arrivati da Napoli e None (Torino). “Non ci spieghiamo le ragioni dell’azienda“, afferma Antonello Accurso, segretario generale della Uilm di Caserta. “Quello di Carinaro – prosegue il sindacalista – è lo stabilimento storico di Indesit, con livelli di produttività elevati, chiuderlo significa desertificare la zona“. “Quello che chiediamo – aggiunge – è un redistribuzione del lavoro, dando una missione produttiva a ciascun stabilimento del gruppo“. A Carinaro si producono piani cottura e frigoriferi, mentre a Napoli lavatrici e, spiega un lavoratore dello stabilimento partenopeo, “non è vero che ci saranno 100 nuove assunzioni, stanno semplicemente valutando di ridurre gli esuberi spostando a Napoli qualche lavoratore di Caserta“. Alcune produzioni dovrebbero essere trasferite negli stabilimenti in provincia di Varese, ma anche questi ultimi hanno incrociato le braccia per solidarietà e scendono in piazza insieme ai loro colleghi di tutta Italia. Il corteo che sta per muovere i primi passi in attesa dei segretari nazionali è particolarmente vivace, si sono accese alcune fiaccole e una bandiera italiana reca sopra un grosso punto interrogativo.