Whirlpool, l’assessore Buonanno: La riconversione un pugno nello stomaco per Napoli

74
in foto Monica Buonanno

“Apprendere che la riconversione del sito Whirlpool di Napoli è l’unica soluzione è un pugno nello stomaco di noi tutti, uno schiaffo alla città e al Mezzogiorno tutto”. Cosi’ l’assessore al lavoro del Comune di Napoli, Monica Buonanno, dopo l’annuncio di Whirlpool Italia sul sito di via Argine. “Aspettiamo l’incontro dei primi di settembre, al quale ci auguriamo di essere invitati, per capire se la scelta e’ definitiva o meno – continua l’assessore – e nel frattempo il Comune di Napoli resta sempre e comunque al fianco dei lavoratori diretti di Whirlpool e dell’indotto, del territorio al quale si sta sottraendo un importante presidio di dignita’ e legalita’”. Buonanno parla, quindi, anche del mancato coinvolgimento al tavolo di ieri a Roma. “Abbiamo appreso dalla stampa e dalle organizzazioni sindacali dell’esito dell’incontro tenuto a Roma per la vertenza Whirlpool. Il Comune – dice – pur sapendo da giorni dell’incontro, ha rispettato la decisione di azienda e ministero di incontrarsi solo con le organizzazioni sindacali. Va detto pero’ che le Istituzioni sono fondamentali per le vertenze. Non va mai sottovalutato il loro ruolo che si esplicita e si sostanzia in una continua attivita’ di sostegno, supporto e individuazione di soluzioni positive”.