Yamamay: Niente festa per i 20 del marchio ma fondi per il popolo afghano. Via alla campagna con l’agenzia Onu Unhcr

51

“Le immagini di distruzione, dolore, sofferenza che arrivano dall’Afghanistan attraverso i mezzi di comunicazione non ci hanno lasciato indifferenti: il mese di settembre 2021 avrebbe dovuto essere per Yamamay il periodo dedicato ai festeggiamenti per i 20 anni dalla fondazione del nostro brand – 20 anni di aspirazioni e di sogni, 20 anni dedicati all’universo femminile, 20 anni passati a celebrare le donne e l’emancipazione femminile – ma questo purtroppo non ci sembra il momento più giusto per festeggiare un anniversario”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dall’azienda napoletana in cui si fa sapere che “Yamamay ha quindi deciso di concentrarsi su temi molto più importanti, sostituendo la campagna di comunicazione prevista per l’Anniversario dei 20 anni con una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi in favore del popolo afghano “Per le donne, con le donne”. Yamamay si è quindi unita a Unhcr (l’agenzia Onu per i rifugiati) per dare un supporto concreto al popolo afghano, trasformando così i progetti legati all’anniversario in una donazione, in un aiuto per fornire beni di prima necessità e salvavita, kit igienici e sanitari.
“Per far sì che questo messaggio di solidarietà raggiunga più persone possibili e che la raccolta fondi diventi virale . continua la nota -, Yamamay si impegnerà inoltre a diffondere e veicolare questa richiesta d’aiuto attraverso tutti i mezzi di comunicazione che ha a disposizione: la campagna di comunicazione dedicata al progetto, prenderà quindi il posto di quella pensata per l’Anniversario dei 20 anni, coinvolgendo le vetrine dei negozi Yamamay d’Italia, i canali social e gli ambassador del brand. E’ inoltre stata prevista una pianificazione adv sulla stampa giornalistica”.
Per continuare a dare il proprio contributo, Yamamay ha inoltre deciso di sostenere il programma di Unhcr ‘Welcome. Working for refugee integration’, un programma a lungo termine che favorisce l’integrazione di rifugiati e rifugiate nel mercato del lavoro, aiutandoli a diventare autonomi ritrovando il proprio ruolo all’interno della comunità che li accoglie. Yamamay offrirà infatti ad un gruppo di rifugiati e rifugiate, la possibilità di intraprendere nei prossimi mesi un percorso lavorativo all’interno dell’azienda e dei propri negozi.
“Dall’Afghanistan arrivano notizie ed immagini terribili, la situazione purtroppo peggiora di ora in ora, donne e bambini stanno pagando il prezzo più alto di questa crisi- afferma Gianluigi Cimmino, Ceo di Pianoforte Holding -. Non si può restare indifferenti di fronte a tanta sofferenza e far finta che tutto questo non ci riguardi direttamente: per questo Yamamay ha deciso di sostituire la campagna di comunicazione che aveva pensato per i festeggiamenti legati ai 20 anni con una campagna di solidarietà a favore della popolazione afghana. Nella creatività ideata per la campagna lo sguardo velato di una donna campeggia a ricordare ancora una volta la difficile condizione del genere femminile in quel paese. Abbiamo scelto Unhcr come partner esecutivo per realizzare questo progetto perché questa organizzazione lavora in Afghanistan da 40 anni e solo quest’anno ha già aiutato più di 230 mila persone fornendo loro generi alimentari e altri beni salvavita. Noi speriamo che il nostro piccolo contributo possa essere d’aiuto, che l’iniziativa diventi virale e che qualcun altro si faccia avanti per sostenere l’emergenza e far sì che ci sia una prospettiva migliore per tutte le donne e per i bambini”.