Yocabè, come vendere di più e meglio sui marketplace: via alla campagna di crowdfunding su MamaCrowd

93

Parte su MamaCrowd, la più importante piattaforma italiana per investimenti in equity crowdfunding, la campagna di Yocabè, l’azienda innovativa specializzata nell’aiutare i brand a vendere di più e meglio sui marketplace. Obiettivo di campagna raccogliere 1,2 milioni euro, lo scopo migliorare la tecnologia per rendere i servizi della piattaforma accessibili a tutte le aziende, anche a quelle più piccole che oggi restano escluse dalle potenzialità dell’ecommerce. Un comparto strategico per lo sviluppo economico post-covid che è cresciuto nell’ultimo anno esponenzialmente e che ha visto esplodere proprio il segmento dei marketplace che ha toccato +80% nel 2020. Sono gli store online multibrand, infatti, i nuovi protagonisti di questa evoluzione che promette aumenti di fatturato a due cifre per le aziende che sapranno governare la trasformazione.
L’ingresso di nuovo capitale sarà indirizzato a rafforzare l’infrastruttura tecnologica e logistica rendendo più fluidi i flussi tra i vari nodi – magazzini, corrieri, canali di vendita, consumatori – e introducendo nuove funzionalità in self-service. “Siamo pronti ad aprire l’era 2.0 della vendita su marketplace – dice Vito Perrone founder e Ceo di Yocabè – le parole d’ordine saranno automazione per la gestione di ordini e resi, integrazione di tutti i canali di vendita e semplificazione nel delivery, nella reportistica e nel pricing”.
Ma non è tutto. L’azienda, che quest’anno è entrata nella parte alta della classifica del Financial Times dedicata alle imprese europee che sono cresciute di più, è pronta ad aprirsi a nuovi vertical. “Siamo determinati a replicare anche in altri settori quello che abbiamo già fatto per i brand della moda, aiutando le aziende del settore ad ampliare i loro mercati mantenendo contemporaneamente il controllo sulla loro merce” dice ancora Perrone. Fra i settori a cui Yocabè guarda con interesse sicuramente quelli lifestyle come beauty, home design e elettronica di consumo, a cui in futuro si aggiungeranno anche segmenti in forte crescita online come il pet e l’alimentare.
Pronta anche una strategia che guarda all’internazionalizzazione: “Anche se abbiamo venduto in oltre 30 paesi nel mondo – dicono dall’azienda – la maggior parte delle compravendite avviene ancora in Italia. È il momento di spingere sul cross border”. E il potenziamento dell’infrastruttura logistica e dei canali distributivi va proprio in questo senso. Un processo che Yocabè ha già intrapreso e che anche se è ancora in fase parziale di sviluppo ha già dato risultati. “In Germania – dice Perrone – abbiamo assistito a un aumento record del 1100% confrontando il primo trimestre 2021 con il primo trimestre 2020, segno che abbiamo trovato la ricetta giusta da esportare negli altri Paesi”. Oltre al potenziamento della Germania, Francia e Spagna, i nostri primi 3 mercati esteri, infatti, il finanziamento sarà impiegato per aprire in Svizzera, Olanda, Belgio ed Austria e sostenere in modo determinante il mercato USA. Prevista per il 2022 e il 2023 l’apertura verso i Nordics e l’Europa dell’est, inclusa la Russia.
“Quest’ultimo anno in particolare ha reso evidente a tutti quanto sia necessario investire sulla vendita online – ha detto Dario Giudici, Ceo di Mamacrowd -, Yocabè rappresenta uno strumento di supporto per tutte quelle realtà che si approcciano al settore. Auguriamo loro una campagna di successo”.
Per aderire alla campagna https://mamacrowd.com/_/come-iniziare