Zapata e Alvarez fanno volare la Samp, Milan battuto 2-0

34

Genova, 24 set. – (AdnKronos) – Seconda sconfitta stagionale per il Milan, che dopo il ko per 4-1 di Roma con la Lazio perde anche a Genova contro la Sampdoria per 2-0 nel ‘lunch match’ della sesta giornata di Serie A. A decidere il match i gol nella ripresa di Duvan Zapata e Alvarez che regalano tre punti meritati ai padroni di casa sin qui ancora imbattuti in campionato.

Bocciatura per i rossoneri che costruiscono troppo poco per tornare a Milano con qualcosa in tasca. Montella dovrà correre presto ai ripari visto che le avversarie alla corsa Champions sembrano tutte più in salute. In classifica il ‘Diavolo’ rimane fermo a quota 12 in quarta posizione insieme alla Roma, un solo punto in più della Samp e del Torino. La prima emozione della partita la regala la Var dopo tre minuti. Valeri assegna un rigore alla Samp per fallo di mano di Kessié in area ma poi dopo aver visionato il monitor a bordo campo cambia decisione.

Al 9′ Bonucci perde palla nella sua metà campo Quagliarella corre in campo aperto ma il suo cross è troppo lungo per tutti. Poco dopo grande occasione per Duvan Zapata che su calcio d’angolo svetta di testa ma manda fuori a pochi metri da Donnarumma. Al 36′ retropassaggio errato di Kessie che serve Duvan Zapata, l’attaccante colombiano si invola in area dalla sinistra, va al tiro che supera Donnarumma, ma non il suo omonimo Cristian Zapata che salva i suoi liberando l’area.

Prima dell’intervallo i doriani, padroni del campo, ancora pericolosi prima con un sinistro di Ramirez che Romagnoli devia in angolo andando vicino all’autogol e poi con un destro di Torreira che termina sul fondo. La ripresa inizia con un’opportunità per il Milan al 10′. Palla in profondità di Kessié per Kalinic che, spalla alla porta al limite dell’area, appoggia all’indietro per Suso che prova un sinistro a giro mandando alto. Al 19′ uno due tra Praet e Ramirez con l’uruguagio che batte a rete e Donnarumma blocca sicuro.

Subito dopo replica della squadra di Montella con Kalinic che interviene su un traversone di Rodriguez e manda fuori di un soffio. Al 27′ passa la Samp con Zapata dopo un’azione concitata in area: cross in profondità di Bereszynski per Duvan Zapata, Bonucci va a vuoto, alle sue spalle Cristian Zapata di testa appoggia per l’omonimo della Samp che a tu per tu con Donnarumma scarica in porta di potenza.

Il Milan non riesce a reagire e al 45′ arriva anche il raddoppio con Alvarez, entrato da un minuto al posto di Praet, che sfrutta un errore difensivo di Cristian Zapata entra in area e batte Donnarumma con un preciso sinistro che manda i titoli di coda sul match.