Zes, obiettivo semplificazione: Confindustria Campania incontra Commissario e Autorità portuale. Bando da 60 mln in dirittura d’arrivo

43

Il Consiglio di presidenza di Confindustria Campania ha incontrato ieri il Commissario straordinario di Governo Zes Campania, Giuseppe Romano, e il Presidente dell’Autorità Portuale del Mar Tirreno Centrale, Andrea Annunziata. “L’incontro – si legge in una nota – è stato l’occasione per un aggiornamento al sistema associativo sull’implementazione della Zes campana anche in relazione alla sua funzione di potenziamento del sistema portuale regionale”. In particolare, è emerso “il tema della riperimetrazione delle aree e del relativo Dpcm ancora in bozza, per il quale i presenti auspicano che non si superi il mese di settembre come orizzonte temporale di approvazione”. “Il Commissario Romano – prosegue la nota – ha evidenziato come la semplificazione sia la chiave per lo sviluppo del territorio e l’Autorizzazione Unica rappresenti lo strumento che più di ogni altro imprima una forte accelerazione alle procedure in quanto racchiude in sé 34 autorizzazioni finora necessarie ad un investimento”.
Il Presidente Annunziata, anche nel suo ruolo di componente del Comitato d’indirizzo che affianca il Commissario Straordinario, ha evidenziato come l’esperienza delle Zes negli altri paesi insegni l’importanza della unità di intenti con gli stakeholder del territorio come Confindustria Campania, in virtù del ruolo di osservatore privilegiato del sistema produttivo campano, pertanto, elogia il percorso di collaborazione avviato con Confindustria Campania e il Commissario Straordinario. Inoltre, ha annunciato il completamento del bando da 60 milioni di euro per interventi di progettazione.
“Il Presidente Traettino – è scritto ancora nel comunicato – ha espresso grande soddisfazione, unitamente a tutti i componenti del Consiglio di Presidenza, per quanto finora realizzato in Campania sul tema, evidenziando che il sistema dell’Autorizzazione Unica sia strategico per l’attrattività e la competitività della regione, pertanto, auspica in un futuro una sua applicazione all’intero territorio campano. Inoltre, egli ha anticipato che è in corso di definizione un protocollo tra il Ministero della Coesione Territoriale, le Confindustrie regionali e i Commissari Straordinari delle Zes finalizzato alla creazione di una sede permanente di monitoraggio e proposta delle azioni realizzate per garantire la giusta attenzione alle esigenze delle imprese e dei territori”.

in foto un momento della riunione