Zhang contro Oaktree: mette a rischio il club, lavoriamo a una soluzione

23

Milano, 18 mag. (askanews) – Steven Zhang scrive alla “grande famiglia nerazzurra” per rispondere “alle speculazioni sulla stabilità finanziaria del club”. Nel mirino del numero uno della società ci sono gli americani di Oaktree, quando mancano pochi giorni alla scadenza del 20 maggio quando dovrà essere saldato il prestito da 380 milioni erogato dal fondo nel 2021. “Abbiamo fatto ogni tentativo per trovare una soluzione amichevole con il nostro partner, compresa l’offerta di molteplici possibilità per Oaktree di ottenere un ritorno finanziario completo e immediato. Purtroppo, i nostri sforzi finora sono stati esasperati da minacce legali e dalla mancanza di un coinvolgimento significativo da parte di Oaktree”, ha scritto il patron cinese.

“A nome dell’Inter e in qualità di presidente – ha aggiunto – voglio rassicurare le centinaia di milioni di tifosi in tutto il mondo che faremo tutto il possibile per proteggere i nostri colori, i nostri valori fondanti e la nostra stabilità. Ci impegniamo a lavorare per una risoluzione pacifica con Oaktree e a continuare la nostra storia di successi per la nostra amata Inter”.

Oaktree, è l’accussa di Zhang, con il suo comportamento “sta ora creando una situazione di rischio per il club che potrebbe metterne seriamente a repentaglio la stabilità”. Non raggiungere subito l’intesa, ha aggiunto, “è stato molto frustrante e deludente”.

Il presidente dei Campioni d’Italia ha ripercorso gli ultimi anni, soffermandosi anche sui successi sportivi che hanno portato alla conquista della seconda stella (cucita sul petto solo pochi giorni fa): i partner del club, “inclusa Oaktree, hanno potuto trarre beneficio dal raggiungimento di tali incredibili traguardi dentro e fuori dal campo”, ha scritto Zhang. “Gli anni 2020 e 2021 – ha ricordato – sono stati indimenticabili per la nostra generazione, poiché la pandemia globale ha cambiato profondamente molti aspetti della nostra vita. Per continuare a sostenere l’Inter, dopo avere già investito nel club oltre un miliardo, abbiamo aperto la linea di credito con Oaktree, con l’obiettivo di proseguire il progetto vincente che abbiamo avviato nel 2016. Da allora – ha concluso – io e il mio management ci siamo impegnati a sviluppare successi sul campo, allo stesso tempo mantenendo una rigorosa disciplina finanziaria”.