Zone franche urbane: 98 mln alla Campania Pmi, le domande dal 7 febbraio al 28 aprile

49

Un budget di 98 milioni di euro destinato alle micro e piccole imprese delle Zone franche urbane (Zfu) della regione Campania. Lo prevede il bando per l’accesso alle agevolazioni fiscali pubblicato Un budget di 98 milioni di euro destinato alle micro e piccole imprese delle Zone franche urbane (Zfu) della regione Campania. Lo prevede il bando per l’accesso alle agevolazioni fiscali pubblicato dal ministero dello Sviluppo economico che fissa un limite massimo di 200mila euro a impresa, che si riduce a 100mila nel caso di aziende attive nel settore del trasporto su strada. Chi può beneficiare degli aiuti? Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese di micro e piccola dimensione già costituite e regolarmente iscritte nel Registro delle imprese alla data di presentazione della domanda. Possono accedere alle agevolazioni anche gli studi professionali e, più in generale, i professionisti purché svolgano la propria attività in forma di impresa e siano iscritti, alla data di presentazione dell’istanza, al Registro delle imprese. Sede nella Zfu Le imprese ammissibili a contributo devono svolgere la propria attività nel territorio della Zfu disponendo, alla data di presentazione della domanda, di un ufficio o locale destinato all’attività regolarmente segnalato alla competente Camera di commercio e risultante dal relativo certificato camerale. Per ufficio o locale si intende la sede legale, amministrativa, produttiva o qualsiasi altra sede secondaria o unità locale dell’impresa, così come risulta dal certificato camerale. Le agevolazioni Ma quali sono le agevolazioni di cui possono beneficare le imprese all’interno di una Zfu? Fondamentalmente quattro: esenzione dalle imposte sui redditi; esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive; esenzione dall’imposta municipale propria (Imu); esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente. Quando fare domanda Le domande possono essere presentate esclusivamente tramite procedura informatica dalle ore 12 del 7 febbraio 2014 e fino alle ore 12 del 28 aprile 2014.