Accademia Crusca: fare uso moderato di ‘assolutissimamente’

23

Firenze, 10 dic. – (Adnkronos) – “Assolutissimamente” rientra “certamente, e da secoli, non solo nel ‘sistema’ della lingua italiana, ma nello stesso uso. Andrebbe tuttavia utilizzato con cautela, nei contesti in cui l’iperbole e l’enfasi sono effettivamente funzionali alla comunicazione. È inutile invece la sua presenza, per esempio, in una risposta quando basterebbe dire ‘certo!’ o anche, semplicemente, ‘sì'”. L’invito a fare un uso moderato dell’avverbio “assolutissimamente”, superlativo di “assolutamente”, arriva dall’Accademia della Crusca, la secolare istituzione fiorentina incaricata di custodire il ‘tesoro’ della lingua italiana.