Privacy Policy Cookie Policy
10.8 C
Napoli
martedì, Gennaio 18, 2022
Home Autori Articoli di Presi in Castagna di Francesco Castagna

Presi in Castagna di Francesco Castagna

3 ARTICOLI 0 Commenti
Francesco Castagna è un imprenditore, manager e docente, appassionato di innovazione tecnologica, economia e comunicazione. Ha maturato 30 anni di esperienza nel mondo delle imprese high tech ed oltre 10 anni in quello delle startup. È docente a contratto per i corsi di laurea magistrali in ingegneria presso l’Universita’ Federico II di Napoli e l’Universita’ di Salerno, fa parte dell’extended faculty della school of management del Politecnico di Milano ed è head of innovation & executive division alla Stoa’ business school. Ricopre ruoli in diversi comitati tecnico-scientifici e gruppi tecnici, tra cui si segnala, l’Unione Italiana Vini, gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, l’Unione degli Industriali, l’Ordine degli Ingegneri di Napoli ed il Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

Come sta cambiando il significato ed il ruolo dell’innovazione nell’era della pandemia

La diffusione della pandemia causata dal COVID-19, ha posto grandi sfide all'economia mondiale e alla vita quotidiana delle persone ed essa avrà conseguenze di vasta portata che andranno molto di là della diffusione della malattia. Allo stesso tempo, la crisi è anche un forte motore d’innovazione. Infatti, sono mesi che assistiamo all’emergere di nuove idee e soluzioni basate sulla...

La fine dell’ufficio (almeno come l’abbiamo inteso sino ad ora) è vicina?

Mai come quest’anno, in tutto il mondo, a causa di questa dura pandemia, molti impiegati sono stati lontani dai propri uffici e dalle proprie postazioni di lavoro. Le aziende stanno immaginando come saranno i loro spazi di lavoro in un mondo post-pandemico e la domanda più ricorrente è “Abbiamo ancora bisogno di un ufficio?”. Per la prima volta, molti...

Il Next Generation EU sottrarrà risorse all’innovazione ed alla competitività?

Per l’Unione Europea la necessità di fare causa comune, contro e non solo, la caduta economica seguita al devastante effetto del Covid-19, era inevitabile. La crescente frammentazione dovuta agli interessi locali dei singoli Stati membri, il sovranismo dilagante, sono fattori che hanno tanto influito sulla crescita considerevole degli euroscettici. L’Unione Europea, mai come in questo delicato momento storico, doveva...
- Advertisement -


Ricevi notizie ogni giorno


Confindustria News