Home Autori Articoli di Diario Liberale di Roberto Tumbarello

Diario Liberale di Roberto Tumbarello

Diario Liberale di Roberto Tumbarello
224 ARTICOLI 0 Commenti
Roberto Tumbarello, giornalista professionista, laureato in Giurisprudenza, ha tre figli e sei nipoti. Medaglia “pro merito” del Consiglio d’Europa, di cui è stato portavoce in Italia per tanti anni, è esperto in Comunicazione e Diritti umani. È stato redattore e inviato speciale di diversi quotidiani e periodici a vasta tiratura. Ha chiuso la carriera come direttore del “Giornale di Napoli”. Tra le sue ultime pubblicazioni di successo: “Gesù era di destra o di sinistra?” (Sapere 2000, 2009), “Si salvi chi può” (Edizioni Radici, 2012), “O la borsa o la vita” (Armando, 2014), "Viaggio nella vita" (Armando 2017), attualmente in libreria.

Se no, perché le piattaforme sociali sarebbero gratuite?

Per quanto possano gli ottimisti sforzarsi di trovare un aspetto positivo di FB, finora non ci sono riusciti. Serve a chi ci controlla per conoscere i nostri gusti, abitudini e tendenze politiche. È un passatempo per chi non sa cos’altro fare. Uno sfogo per i frustrati. Una risorsa per i pedofili che attirano minori sprovveduti. Adesso anche fonte di...

Quella figlia di papà che vorremmo in prigione a Lampedusa

Non so se per 1500 € al mese sia davvero al servizio di poteri forti che ce l’hanno con l’Italia. Certo è che ha violato la legge. È normale che venga giudicata. Affondare la nave è inutile cattiveria, ma l’armatore paghi almeno un’adeguata ammenda, se dovuta. Adesso, però, che alcuni vigliacchi la insultano e la vogliono impalata, mi viene...

La Santa Sede al passo con i tempi, ma a modo suo

Seppure molti lo considerino conservatore, il Papa vuole essere all’avanguardia anche nello sport. Il Vaticano vanta, infatti, una squadra di calcio femminile. Non sono suore – almeno, così assicurano, poi vai a sapere – ma figlie di dipendenti o impiegate, ragazze che risiedono nel minuscolo stato. Il debutto in Austria contro il Mariahilf di Vienna, però, è stato un...

I padroni del vapore archiviano un’altra figuraccia, o forse peggio

Ce lo rivelerà Totti, che, per timidezza e semplicità, avevamo sottovalutato. Ha mostrato, invece, il carattere da uomo. Ci voleva finalmente un gesto di dignità in un mondo dominato da interessi e imbroglio. Visti i risultati ha ragione lui. Nel Calcio, i cui idoli cambiano maglia a ogni convenienza, insorge ogni tanto qualcuno che prende a schiaffi onori e...

La nazionale femminile vince, seppure perdendo la palla ogni due passaggi

Il Calcio delle donne per ora è solo una speranza. Di equità, eleganza, giustizia e soprattutto buonsenso. Ma non c’è ancora emozione. Si torna allo sport puro, come ai tempi di Gabetto, Maroso e Rigamonti, che oggi avrebbero appena una pensione di cittadinanza. Certo, ci deve essere differenza di compenso tra la campionessa e la gregaria. Ma non di...

Finché non succede un disastro si lasceranno entrare grandi navi in laguna

È stato un colpo di fortuna che la collisione del transatlantico col battello sia finito con soli cinque feriti leggeri. Poteva accadere una strage. Ma se ne autorizza ancora l’ingresso nel cuore di Venezia e l’ attracco alla banchina di San Marco. Si sa che prima o poi succederà la tragedia. Nessuna autorità interviene. Un giorno, per una manovra...

Il Calcio corrotto da troppo denaro, ma anche dalla stupidità

Un tempo c’erano ricchi mecenati a sostenere le squadre. Ci mettevano soldi per passione e per far divertire la gente. Oggi sono stati sostituiti da uomini d’affari che si servono del calcio per i propri interessi. Non ragionano con la logica sportiva, ma secondo la propria convenienza. Ecco perché le decisioni sono incomprensibili. Come il caso De Rossi alla...

Scendono in piazza per lo ius soli gli immigrati di seconda generazione

Sono nati e studiano in Italia, perfettamente integrati nel tessuto sociale. Però, non è il momento. In politica il timing è un fattore determinante, ma la sinistra e i sindacati non lo sanno. Una legge così riformista necessità della complicità popolare. Oggi è una battaglia persa. Ci sono obiettivamente leggi più urgenti per la vita del paese. Come combattere...

Finalmente la verità sul turpe omicidio del Cairo: sono stati i servizi segreti

Hanno sequestrato e torturato loro Giulio Regeni perché lo ritenevano una spia inglese. Si soddisfa, così, la legittima richiesta dei genitori di conoscere la verità sul turpe delitto. Era, però, facile immaginare chi ne fosse responsabile. In Egitto vige una dittatura militare che non garantisce diritti umani. Insistere li avrebbe indotti a additare un innocente come colpevole. Comunque, non...

Credo che ormai non distiamo molto dal fondo, ancora un piccolo sforzo

Lungi da me l’intenzione di essere blasfemo. Provo, però, a immaginare Gesù di ritorno sulla terra. Questa volta non per redimere l’umanità – lo ha già fatto, con scarsi risultati – ma per governare l’Italia. Sono quasi certo che dopo un paio di settimane desisterebbe, non vergognandosi di ammettere il fallimento. Perché non basta l’abile governante. È necessaria la...
- Advertisement -

Guarda la newsletter di oggi


Guarda Confindustria News













Almanacco della Campania 2018

Scarica pdf

 

Ultime Notizie