Home Autori Articoli di Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori

Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori

Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori
279 ARTICOLI 0 Commenti
Giancarlo Elia Valori (Meolo, 27 gennaio 1940) è un dirigente d'azienda italiano, è stato presidente di numerose società tra cui: la Autostrade per l'Italia S.p.A., la società concessionaria che gestisce la rete autostradale italiana, la SME - Società Meridionale di Elettricità, l'UIR - Unione Industriali di Roma. Dal 2006 al 2011 è stato è presidente di Sviluppo Lazio[1], holding di controllo di tutte le società partecipate dalla regione, e dell'impresa edilizia Torno Internazionale S.p.a. Dal 2005 ricopre il ruolo di presidente onorario della Huawei Technologies Italia[2], è poi presidente della holding La Centrale Finanziaria Generale S.p.a.[3] nonché dal 2009 è Presidente della delegazione italiana della Fondazione Abertis

Gli attacchi con i droni sui pozzi sauditi

Alle prime ore di sabato 14 settembre ultimo scorso, alle 3.31’ e alle 3.42’, i ribelli yemeniti Houthy, di tradizione sciita e sostenuti dalle “Guardie della Rivoluzione” iraniane, l’occhio destro dell’imam Qomeini, come si suol dire in Iran, hanno lanciato circa dieci droni contro la maggiore area di estrazione saudita, di proprietà dell’ARAMCO. L’operazione è stata lanciata, così...

La dottrina diplomatica di Xi Jinping

Al termine di una lunga preparazione, utilizzando il forte carattere che già gli riconosciamo, Xi Jinping è riuscito recentemente, il 10 marzo 2018, con il 99,86% dei consensi, ad imporre una riforma costituzionale che permette di prolungare la sua permanenza al potere, ma senza limiti di tempo. Il limite massimo dei due mandati consecutivi, lo ricordiamo, era stato introdotto...

Il Vaticano e la Federazione Russa 

Il Vaticano, oggi è il più grande ed efficace mediatore tra i vari mondi ideologici e tra le vecchie, grandi alleanze politiche.Un sistema in cui la Chiesa opera sia mediando tra di esse, che tra esse e l’Occidente. E’ questo il caso della Federazione Russa, con cui la Chiesa Cattolica ha una particolare e antica relazione, che nasce dalla missione...

La Rivolta ad Hong Kong e il suo effetto geopolitico

La rivolta di Hong Kong è più complessa e politicamente rilevante di quanto non si pensi, sia in patria che all'estero. Alle elezioni dello scorso settembre, nella ex-colonia Britannica sono stati eletti ben otto rappresentanti dichiaratamente indipendentisti che, alla prima riunione, hanno gridato frasi di odio contro la Cina Popolare e di netto rifiuto della sua specifica sovranità. Gli "studenti", e...

Le Forze Armate cinesi nei 70 anni dalla fondazione della Cina Popolare

Xi Jinping ha chiarito, fin da febbraio 2014, in un suo ormai famoso discorso, che la Cina deve diventare rapidamente una cyber-potenza. Ovvero, che le Forze Armate devono, come il resto del popolo cinese e delle sue organizzazioni, arrivare e superare lo standard tecnologico definito attualmente dall’Occidente. Se l’URSS voleva “superare” l’Occidente, ma mantenendo i propri squilibri...

La Turchia, l’Iran e i nuovi equilibri mediorientali

Non bisogna mai dimenticare che, fin dal sesto secolo d.C. in poi, lo spostamento di tribù di etnia turca verso i territori persiani ha generato una diaspora turca in Iran che equivale, oggi, a circa la metà della attuale popolazione iraniana. Gli sciiti turchi in Iran sono stati sempre, ovviamente, a favore di una pace stabile tra i due...

Il triangolo Iran-Usa-Israele

Mai dimenticare, nel nesso diretto tra l’Iran e lo stato ebraico, la questione del confine del Golan e del Libano meridionale. Ma, se la repubblica islamica di Teheran è sempre più interessata ad un confronto militare periodico con gli Usa, come oggi sembra evidente, lo è, anche in questo caso, in modo sempre più indiretto e non-convenzionale. ...

Il caso del trattato INF

Il primo febbraio 2019 il presidente Trump ha sospeso l’ottemperanza statunitense alle obbligazioni del Trattato INF, Intermediate Range Nuclear Force Treaty. L’accordo INF era stato firmato dagli Usa e dall’URSS, nel 1987, poi assunto ovviamente in carico dalla Federazione Russa. La motivazione della cessazione dell’ottemperanza Usa al Trattato si basa, come dicono i documenti ufficiali, sul fatto che “la...

Ecologia e produttività in Cina oggi

Lu Hao, ministro delle Risorse Naturali, è al centro, come decisore politico, di una grande trasformazione della Cina odierna. Già governatore dell’Hejlongjang dal 2013 al 2018, è stato anche primo segretario della Lega della Gioventù Comunista e, successivamente, vice-sindaco di Pechino. E’ anche membro, Lu Hao, del Comitato Centrale del Partito, pur essendo nato solo nel 1967, forse...

La questione del Qatar

Agli inizi del giugno 2017, un gruppo di potenze arabe, tra cui l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti, il Bahrain, l’Egitto (che ora si è allontanato da questo gruppo anti-Qatar) poi le Maldive, la Mauritania, il Senegal, Gibuti, le Comore la Giordania e il governo libico di Tobruk, sostenute dagli Usa, sospese le relazioni diplomatiche, le comunicazioni e gli...
- Advertisement -

Guarda la newsletter di oggi


Guarda Confindustria News














Almanacco della Campania 2019

Scarica pdf

 

Ultime Notizie