Home Autori Articoli di Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori

Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori

Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori
155 ARTICOLI 0 Commenti
Giancarlo Elia Valori (Meolo, 27 gennaio 1940) è un dirigente d'azienda italiano, è stato presidente di numerose società tra cui: la Autostrade per l'Italia S.p.A., la società concessionaria che gestisce la rete autostradale italiana, la SME - Società Meridionale di Elettricità, l'UIR - Unione Industriali di Roma. Dal 2006 al 2011 è stato è presidente di Sviluppo Lazio[1], holding di controllo di tutte le società partecipate dalla regione, e dell'impresa edilizia Torno Internazionale S.p.a. Dal 2005 ricopre il ruolo di presidente onorario della Huawei Technologies Italia[2], è poi presidente della holding La Centrale Finanziaria Generale S.p.a.[3] nonché dal 2009 è Presidente della delegazione italiana della Fondazione Abertis

Cina, USA e Corea del Nord

La Federazione Russa e la Repubblica Popolare Cinese hanno iniziato, il 21 ottobre scorso, le loro esercitazioni congiunte nel Mare di Okhotsk, l’area marittima più adatta a colpire le basi nel Pacifico degli Usa. Strano a dirsi, ma non certo strano a chi guardi con occhi attenti la questione, vi è stata negli stessi giorni una azione navale-aerea-terrestre congiunta sino-russa...

La crisi libanese e l’assenza dell’Ue

Il 4 Novembre scorso, nelle more della grande “purga” all’interno dell’élite saudita, il primo ministro libanese Saad Hariri si è dimesso, affermando che la sua vita era in pericolo. Era in visita a Riyadh e l’intervista che ha rilasciato faceva intuire un qualche rimaneggiamento. Saad Hariri, figlio di Rafik, il politico e uomo d’affari legati ai sauditi assassinato con una...

La lotta di potere all’interno dell’Arabia Saudita

Il comitato anti-corruzione saudita, nella visione attuale del Principe della Corona Muhammad bin Salman, ha lavorato molto bene. La nazaha anticorruzione è una organizzazione complessa, con un corpus di norme internazionali e locali molto ampio, e si riferisce esplicitamente sempre alla best practice ONU e, comunque, internazionale. Non sarà tanto facile designare la lotta contro la corruzione di Mohammed bin Salman...

Il 19° Congresso del Partito Comunista Cinese

Quando, nel 1972, Nixon fece notare a Mao Zedong che “il presidente cinese ha cambiato il mondo” Mao si limitò a rispondere “no, solo qualcosa alla periferia di Pechino”. Tanto era, nella mente del presidente cinese, poeta taoista, il senso della centralità naturale dell’”Impero di Mezzo” rispetto al Primo Mondo (Usa e URSS, questi ultimi i “barbari del Nord”) Secondo...

Russia-Ucraina, alta tensione

Il conflitto tra la Federazione Russa e il governo ucraino è il punto di maggiore tensione, ma anche debolezza, della Unione Europea verso il suo oriente nonché il momento di massima tensione, ancora oggi, tra la Russia e l’Europa. Bruxelles non può risolvere questo problema, proprio perché oggi ha le stesse armate che ironicamente Stalin chiedeva avesse il Papa;...

L’accordo tra Arabia Saudita e Federazione Russa

All’inizio di questo mese di ottobre, Re Salman dell’Arabia Saudita, con i suoi 1500 membri dell’entourage privato e ben 459 tonnellate di bagagli, è sceso all’aeroporto di Vnukovo per la prima visita ufficiale tra un monarca dei Saud e il capo del Cremlino. Sul piano militare, il Re di Riyadh ha già comprato dalla Russia, in primo luogo, il...

Ancora sulla strategia della Corea del Nord

Secondo i più informati analisti nordamericani, la risposta alla ulteriore escalation militare di Pyongyang dovrebbe consistere nel riarmo nucleare di Giappone e Corea del Sud. Sarebbe la risposta, ma anche la giustificazione esplicita del riarmo di Pyongyang. Lo scontro convenzionale preventivo, per i decisori militari Usa, potrebbe però articolarsi in quattro alternative: 1) il lancio di missili Tomahawk dal...

Le nuove prospettive del Partito Comunista Cinese

Il PCC, nella fase in cui è governato da Xi Jinping e dal premier Li Kekiang al governo dello Stato, si sta trasformando con notevole rapidità. E questo è un dato geopolitico e strategico di grande importanza, anche per l’Europa e gli Usa. A pochi anni dal raggiungimento del suo centesimo anniversario, il Partito fondato a Shangai nel 1921...

Il significato strategico del conflitto siriano

Data la quantità e la virulenza dei gruppi che prendono parte alla guerra siriana, ormai al suo sesto anno di scontri ininterrotti, gli scenari possibili, in linea di principio, sono due. O una pace instabile che frazionerà il sistema politico e territoriale di Damasco come accade oggi in Libano; oppure ancora una lunghissima guerra di attrito, senza soluzione di...

Ancora sulla questione uyghura

Nelle più recenti documentazioni del movimento autonomista uyghuro, si fa menzione di alcuni campi di rieducazione politica e ideologica diretti dal governo cinese, campi che sarebbero stati aperti fin dall’Aprile 2017.La finalità sarebbe quella, secondo le autorità di Pechino, di contrastare l’estremismo jihadista attraverso una educazione di tipo laico-socialista.E, sempre secondo la tradizione del regime cinese, di rieducare attraverso...
- Advertisement -

Guarda lo Speciale Eicma 2017


Guarda la Newsletter di oggi











 

I più letti

News