Home Autori Articoli di I nipotini di Hayek di Società libera

I nipotini di Hayek di Società libera

I nipotini di Hayek di Società libera
98 ARTICOLI 0 Commenti

Salvate il soldato Gruber

di Vincenzo Olita A chi è capitato, nell'ultimo anno, di assistere su La7 al programma quotidiano di approfondimento politico Otto e Mezzo non sarà sfuggito che la conduttrice Lilli Gruber, qualsiasi sia l'argomento trattato, non riesce a fare a meno di evocare Salvini con impressionante periodicità. Supportata da un paio di ospiti in studio, con funzione di spalla, figura nobile...

I minibond in Italia esistono già

di Mario Lettieri* e Paolo Raimondi** I minibond già esistono. Ma non possono essere utilizzati per pagare i debiti della p.a. Forse nella foga di «italianizzare» tutto, qualcuno per convenienza vuole confondere i «minibond» con i minibot. Per i non addetti ai lavori i minibond farebbero rima con i mini buoni del Tesoro. Peccato, però, che abbiano un valore del tutto...

La libertà non è solo un’illusione

di Gianfranco Fabi Già il titolo e la copertina del libro sarebbero sufficienti per un’ampia analisi della realtà della libertà in Italia. E infatti nelle parole “Illusione della libertà, certezza della solitudine: senza bisogno di voler sembrare nuovo” c’è tutta l’esperienza, la passione, la volontà di Vincenzo Olita nel suo cammino in difesa e promozione degli ideali liberali. E nella...

La retorica ambientalista

di Vincenzo Olita Riflettiamoci, al mondo è difficile individuare qualcuno che non si preoccupi per la salvaguardia del Pianeta, del suo ambiente naturale, della potabilità dell'acqua, dell'inquinamento, del consumo del territorio, del cambiamento climatico, insomma, lo spirito francescano sembra aver pervaso e coinvolto l'umanità tutta, d'altronde basta andare sul sito del Ministero dell'ambiente per rendersi conto che sono...

La retorica dell’antimafia

di Vincenzo Olita Il contrasto alle mafie, per essere credibile, necessita di buoni esempi e di seri comportamenti che diano certezza alla pubblica opinione che il contrasto é quanto mai lontano da interessi di parte e non funzionale al consolidamento di carriere, immagini di politici e non. Il 23 maggio per ricordare l’anniversario dell’attentato a Giovanni Falcone si...

Il petrolio cresce per la paura

di Mario Lettieri * Paolo Raimondi ** Il recente andamento del prezzo del petrolio riflette qualche cosa di più serio e complesso rispetto al solo comportamento della domanda e dell'offerta. Ora è al livello di circa 70 dollari al barile. Una crescita importante dai 53 dell'inizio dell'anno. Solitamente l'aumento è spiegato con la decisione dei Paesi dell'Opec e della...

Radio radicale e qualità della politica

di Vincenzo Olita Il sottosegretario 5Stelle alla Presidenza del Consiglio con delega all'Editoria, Vito Crimi, ha confermato che il governo non intende rinnovare la convenzione con Radio Radicale. E' del tutto superfluo ricordare che in 43 anni la Radio ha svolto per l'informazione un vero servizio pubblico, basterebbe raffrontare i suoi palinsesti e contenuti giornalistici con quelli del presunto, e...

Imperialismi, classe politica e un viaggio in Qatar

di Vincenzo Olita Sono trascorsi poco più di dieci giorni dalla visita in Italia del Presidente cinese quando solamente Società Libera e il Partito Radicale, in una Roma blindata, riuscirono a manifestare il proprio dissenso. Tutto si è chetato. La retorica di un modesto Presidente del Consiglio che presiede ma non governa, l'enfasi e il fanciullesco entusiasmo del suo vice...

Per stimolare l’economia, meno cemento e più tecnologie

di Giorgio Ragazzi* Il calo del PIL che ci ha fatto entrare “ufficialmente” in recessione è stato causato dalla debolezza della domanda interna. Le due principali misure economiche di questo governo - reddito di cittadinanza e “quota 100”- non saranno certo sufficienti ad invertire la tendenza recessiva, comune anche alla Germania e ad altri paesi europei. Ecco allora un coro...

L’analisi costi-benefici è uno strumento scientifico?

di Gabriele Caiati * Una breve riflessione con l’obiettivo di chiarire, se l’Analisi costi-benefici (ACB) è o non è uno strumento scientifico di misurazione. Occorre premettere che uno strumento di misurazione di un fenomeno è scientifico quando fornisce lo stesso risultato se viene utilizzato un numero infinito di volte da diversi utilizzatori. Spesso politici e giornalisti sostengono che l’ACB sia...
- Advertisement -

Guarda la newsletter di oggi


Guarda Confindustria News













Almanacco della Campania 2018

Scarica pdf

 

Ultime Notizie