Home Autori Articoli di I nipotini di Hayek di Società libera

I nipotini di Hayek di Società libera

I nipotini di Hayek di Società libera
86 ARTICOLI 0 Commenti

Il referendum distruttivo

di Pietro Di Muccio de Quattro Tra i tanti referendum previsti dalla Costituzione, tra i quali in primo luogo il costituzionale e l’abrogativo, rischiamo drammaticamente di veder inserito l’inusitato referendum legislativo, che intendo oggi battezzare, come merita la sua enormità, “referendum distruttivo”. La Camera dei deputati, nella sostanziale disattenzione, se non indifferenza, dei media e dei cittadini, insomma di quel...

Il tramonto delle liberalizzazioni

di Vincenzo Olita Nel giro di pochi anni abbiamo registrato un massiccio mutamento di opinione a proposito di liberalizzazioni ed intervento statale, si è passati dal plauso incondizionato e confuso, che non rilevava neppure la differenza tra privatizzazione e liberalizzazione, all'invocazione dell'intervento statale in ampi settori. Siamo alla presunzione di un'estesa regolamentazione pubblica senza aver preso in considerazione che...

Ue tante parole poca solidarietà

di Mario Lettieri* e Paolo Raimondi** Da parecchio tempo, e non solo per le recenti defaticanti e destabilizzanti diatribe tra Roma e Bruxelles, rappresentanti ed economisti di molti paesi europei, in primis della Germania, manifestano grande attenzione nei confronti dell'economia italiana. Cosa legittima che, se fatta con spirito di collaborazione, potrebbe essere utile. L'ultimo intervento viene dal noto settimanale...

A proposito di un ordine inutile

di Emiliano Silvestri Nella notte del 16 ottobre il Consiglio Nazionale ha approvato le linee guida per la riforma dell’Ordine dei Giornalisti che dovranno essere discusse e approvate dal Parlamento. In molti hanno dibattuto e continueranno a dibattere sulle modalità di accesso alla professione, sugli elenchi e sulla questione degli uffici stampa. Per parte mia, argomento brevemente lo sconcerto di fronte...

Il populismo è il male del popolo

Nella Ricchezza delle nazioni Adam Smith contrappone “la scienza del legislatore, le cui deliberazioni dovrebbero essere governate da principi generali che sono sempre gli stessi, all’abilità di quell’insidioso e astuto animale volgarmente chiamato uomo di stato o politico i cui giudizi sono ispirati dalle circostanze del momento” (UTET 1975, IV, 2). Se dovessimo definire il populismo, che tanti altri...

Il debito Usa più che raddoppiato

di Mario Lettieri * e Paolo Raimondi** Il decennale anniversario del fallimento della banca d'affari americana Lehman Brothers, che ha dato il via alla più grande crisi finanziaria ed economica della storia, è appena stato celebrato come un semplice «fatto del passato». Per molti è un evento da dimenticare, per alcuni qualcosa su cui riflettere e da cui imparare. Secondo noi,...

La Marcia per la libertà dei popoli oppressi lascia Roma: appuntamento a Campagnano

Centinaia di milioni di cittadini nel mondo sono privati dei diritti fondamentali, tra la sostanziale indifferenza delle istituzioni internazionali e il silenzio dell’Occidente, che non danno alla difesa dei Diritti Umani la giusta priorità nelle scelte di politica internazionale, subordinate solo a criteri economici e di convenienza politica. Per denunciare la situazione dei Diritti Umani negati in più di...

XI Marcia Internazionale per la libertà delle minoranze e dei popoli oppressi

Per 10 anni abbiamo organizzato la Marcia a Roma, subendo il caos e l’inefficienza amministrativa di questi ultimi anni, le autorizzazioni richieste mesi prima e arrivate il giorno stesso dell’evento e l’impossibilità di scegliere luoghi simbolo ci hanno fatto riflettere sul perché cose semplici debbano diventare fonte di amarezza e complicazioni. Impedimenti mai incontrati a Parigi e a Bruxelles,...

Una classe dirigente per l’opposizione

di Vincenzo Olita La confusa fase della politica italiana oggi registra una dirigenza politica particolarmente debole, frutto di una competizione elettorale in cui le attuali forze politiche di minoranza si sono presentate senza aver compreso le necessità e gli intendimenti del Paese, nella convinzione che le posizioni dell'odierna maggioranza fossero frutto solo di un'errata percezione, per poi scoprire, ma...

Il proprietario delle pensioni

di Pietro Di Muccio de Quattro Il rigurgito del peggior socialismo statalistico riversato addosso agl’Italiani dalle ultime elezioni è dimostrato dal minaccioso tentativo che l’inusitata maggioranza (che ha pervertito la genuina democrazia perché chi votò Lega aborriva il M5S e viceversa, mentre ritrova i due partiti addirittura nello stesso governo!) sta effettuando per confiscare le pensioni. Ho ascoltato, esterrefatto, con...
- Advertisement -

Guarda la newsletter di oggi


Guarda Confindustria News




Infotraffico del 22 Gennaio 2019













Almanacco della Campania 2018

Scarica pdf

 

Ultime Notizie