Brescia, il lavoro di A2A per diventare una Life Company

16

(Adnkronos) –
A2A, in quanto Life Company che ha l’obiettivo di contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone, si è impegnata in attività di ascolto, coinvolgimento e tutela della popolazione aziendale in tutti i territori in cui opera. E’ stato presentato oggi l’ottavo bilancio di sostenibilità territoriale di Brescia, con il quale il Gruppo fotografa le prestazioni ambientali, economiche e sociali relative al territorio bresciano nel 2021 ed espone i piani di attività dei prossimi anni. 

Nel 2021 sono state assunte 211 nuove risorse nelle sedi bresciane e sono state erogate più di 56mila ore di formazione (+67% rispetto al 2020), il 50% delle quali focalizzate su temi di sicurezza. Grazie anche all’accordo ‘New Ways of Working’, 1.254 dipendenti (oltre il 50%) hanno potuto beneficiare di modalità di lavoro agile. Il nuovo modello di smart working è stato elaborato a partire dalle esperienze maturate durante il periodo della pandemia e si è basato sull’ascolto continuo dei lavoratori: un progetto fondamentale per consentire un migliore equilibrio tra la vita personale e quella professionale. Nel 2021 sono state avviate iniziative di sensibilizzazione con l’obiettivo di creare maggiore consapevolezza sui temi dell’inclusione sociale e del rispetto della diversità in ogni sua forma, ed è stata inoltre pubblicata la Dichiarazione di Impegno sui temi Diversity, Equity&Inclusion.