Completato il restauro dell’area archeologica

37

Inaugurazione dell’ampliamento dell’area archeologica di Villa Arianna, con l’apertura, dopo il restauro, di alcuni ambienti tra cui quelli termali, finora non visitabili. I lavori, a cura dell’équipe dell’Hermitage di San Pietroburgo e dell’Ufficio scavi di Stabia, sono consistiti in interventi di scavo archeologico, restauro e rilievo. Per l’occasione saranno riaperti anche gli ambienti 44 e 45 restaurati dall’Accademia delle Belle Arti di Varsavia. Gli interventi rientrano nell’ambito degli accordi esistenti tra la Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia e la Fondazione RAS (Restoring Ancient Stabiae), Fondazione dell’Università del Maryland.