Covid, via libera esperti Ema a monoclonale Gsk-Vir

16

Milano, 21 mag. (Adnkronos Salute) – Via libera del Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Agenzia europea del farmaco Ema all’anticorpo monoclonale sotrovimab di GlaxoSmithKline (Gsk) e Vir Biotechnology per il trattamento precoce di Covid-19. Il Chmp ha espresso un parere positivo che gli Stati membri dell’Ue – sottolineano l’azienda britannica e il suo partner americano – potranno ora utilizzare per prendere decisioni nazionali sull’uso precoce del prodotto prima dell’autorizzazione all’immissione in commercio (Aic) dell’Ema. Il parere degli esperti si riferisce all’uso di sotrovimab per il trattamento di adulti e adolescenti (di età pari o superiore a 12 anni e con peso corporeo di almeno 40 kg) con Covid-19, che non richiedono integrazione di ossigeno e sono a rischio di progredire verso una forma grave di malattia.