Edison Pulse, via al bando 2017: 200mila euro alle start-up hi-tech

52

Torna Edison Pulse, il concorso che supporta l’innovazione, il cambiamento e la crescita delle migliori realtà imprenditoriali in Italia. È online il bando della quarta edizione del premio che per il 2017 mette in palio 200mila euro, un programma di supporto e di incubazione in un acceleratore di impresa per un mese e una campagna di comunicazione. La nuova edizione di Edison Pulse mira anche a stimolare la nascita di eventuali collaborazioni o partnership tra la società energetica e le startup che partecipano al bando, le quali, al momento dell’iscrizione, dovranno allegare una apposita proposta.

Destinatari
La nuova edizione del bando si rivolge a start up, team informali composti da almeno tre persone fisiche, maggiorenni, in possesso  almeno di un diploma di maturità (sarà necessario allegare copia della certificazione attestante il titolo di studio conseguito – diploma di maturità, diploma di laurea, di laurea specialistica, master); imprese sociali (queste ultime ammesse unicamente per la categoria speciale “Ricostruzione sisma”).

Quattro categorie
Sono quattro le categoria in gara: “Energia”, per le soluzioni innovative nell’ambito della produzione, stoccaggio e consumo ottimizzato di energia elettrica, energia rinnovabile e dell’efficienza energetica, oppure delle smart city; “Smart Home”, per i progetti di gestione intelligente dell’ambiente domestico (Internet of things); “Consumer”, per le soluzioni innovative di vendita, customer care e coinvolgimento dei consumatori B2B e B2C oppure per le soluzioni avanzate di e-commerce; e, novità dell’edizione 2017, “Ricostruzione Sisma”, destinata alle idee e ai progetti per il recupero e la gestione della ricostruzione delle aree del Centro Italia colpite dal terremoto dell’agosto 2016, nonché alla valorizzazione delle filiere produttive locali e alla promozione culturale e turistica.

Premi in palio
I vincitori avranno diritto a  un premio monetario pari a 50.000 euro; un periodo di incubazione di quattro settimane da svolgersi presso un primario incubatore partner di Edison Pulse in forma non continuativa (incontri periodici).

La presenza durante il periodo di incubazione è obbligatoria per almeno uno dei fondatori della startup (è essenziale garantire una partecipazione ad almeno il 70 per cento delle giornate di incubazione previste). Per il soggetto vincitore nella categoria speciale “Ricostruzione sisma” il periodo di  incubazione verrà valutato dal team di esperti in relazione alle specifiche esigenze del progetto; sarà anche valutata l’opportunità di erogare altri servizi di supporto se di maggior utilità. In palio, infine, c’è anche una campagna di comunicazione a cura di Edison finalizzata a dare visibilità ai vincitori sulla stampa nazionale.

Scadenze
Le iscrizioni sono aperte dal 12 gennaio al 28 marzo 2017. Sulla piattaforma Edison Pulse le startup avranno la possibilità di presentare il proprio progetto e la squadra con testi e video. Il sito del concorso svolgerà la funzione di generare una community a cui è attribuito il diritto di voto: le idee più votate entreranno direttamente in finale. A maggio una giuria composta dai rappresentati di Edison e da un team di esperti di importanti realtà economiche e finanziarie decreterà 16 finalisti (4 per ogni categoria) a cui si aggiungeranno i 4 progetti più votati dalla rete. Sempre a maggio, i 20 finalisti presenteranno in un pitch di 4 minuti la propria idea di fonte alla giuria. Al termine delle presentazioni, saranno decretati i vincitori.

SCARICA IL BANDO
http://www.edisonpulse.it/bando.pdf

LA MISURA IN PILLOLE
Risorse in palio
200mila euro
Un periodo di incubazione di quattro settimane
Una campagna di comunicazione a cura di Edison
Chi può partecipare
Start up
Team informali composti da almeno tre persone fisiche, maggiorenni, in possesso  almeno di un diploma di maturità
Imprese sociali
Le categorie in gara
“Energia”
“Smart Home”
“Consumer”
“Ricostruzione Sisma”
Apertura bando
12 gennaio 2017
Chiusura bando
28 marzo 2017