Elezioni 2022, Renzi: “Accordo Letta-Calenda è chance persa”

19

(Adnkronos) – “Questo accordo è un’occasione persa, si poteva creare un polo di centro che poteva arrivare al 10%. Noi, liberi e coraggiosi, andremo da soli”. Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a Controcorrente si esprime così dopo l’accordo tra Enrico Letta, segretario del Pd, e Carlo Calenda, numero 1 di Azione, in vista delle elezioni politiche 2022 in programma il 25 settembre. 

“Andremo da soli a chiedere agli italiani i voti per entrare nel prossimo Parlamento. Se Calenda vuole stare con Di Maio e Letta vuole stare con Fratoianni, io la ritengo una marmellata indistinta che fa vincere la Meloni. La politica per me non è rinunciare alle proprie idee per una poltrona. Un cittadino deve poter esprimere un voto utile, dandolo a persone serie”, dice Renzi. “Di Maio diceva che il Pd rubava i bambini con l’elettroshock, ora il Pd offre il simbolo a Di Maio”, aggiunge. 

“Enrico Letta si allea con uno, Fratoianni, che oggi pomeriggio ha votato contro l’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato. E Letta ha cominciato la campagna elettorale proponendo una nuova tassa”, afferma. 

“Può darsi che siano pesate vecchie ruggini personali, sennò è inspiegabile. Letta fa l’accordo con chi non ha mai votato Draghi. O c’è uno strano percorso politico o c’è qualcosa di personale”, dice ancora.