La strada come simbolo per festeggiare i 40 anni di Aisla

34

(Adnkronos) – “Il simbolo scelto per celebrare i 40 anni” dell’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica (Aisla) “è quello della strada. E’ molto bello perché fa vedere che partire da un punto ci fa percorrere strade che poi ci portano lontano, ma che abbiamo bisogno di tornare al punto di partenza per ricaricare le batterie e ripartire per nuove strade”. Lo ha detto Davide Maggi, presidente Fondazione Comunità Novara, partecipando alla ‘Convention 40’ per il 40esimo compleanno di Aisla. 

“E’ molto bello pensare che tutto è partito da Novara e che, dopo 40 anni, vi ritrovate a Novara – continua Maggi – Avete scelto un bel simbolo dinamico che fa vedere quella dinamica fondamentale che interessa tutte le persone che hanno idee nuove e voglia di fare per affrontare i problemi concreti, sempre attraverso un cammino che dobbiamo fare tutti, per realizzare gli obiettivi che un’organizzazione importante come Aisla si è data in 40 anni”.  

Aisla “sicuramente – osserva il presidente di Fondazione Comunità Novara – ha realizzato tante iniziative e tante altre ne ha da realizzare nel futuro”. Questo “è un momento di riflessione, ma anche un momento di ripartenza di nuovo slancio e il simbolo della strada dà un’idea concreta dei percorsi che vorrete fare”, riflette. “Il tempo galoppa la vita ci sfugge tra le mani, ma come sabbia o come semente”, ricorda Maggi, citando lo spiritualista Thomas Merton. “I semi che Aisla ha piantato in questi 40 anni – conclude – sono gemmati, fioriti. I nuovi semi che il tempo darà la possibilità ad Aisla di piantare daranno nuovi frutti nuove strade verso il futuro”.