Napoli, Ranieri: “Un movimento civico per nuova stagione”

67

In vista delle elezioni amministrative di Napoli bisogna uscire dall’autoreferenzialità, sono ormai da tempo, infatti, superati gruppetti e “caminetti”: logiche stantie e ristrette che profumano di vecchia politica“. Lo dice in una nota Umberto Ranieri, presidente della Fondazione ‘Mezzogiorno Europa’. “Occorre parlare con la città. Dialogare con la “società diffusa”, con il mondo delle competenze, dell’associazionismo, del volontariato, della cultura, dell’imprenditoria innovativa non assistita, dei liberi cittadini, dei territori. Con tutte queste forze colte e popolari dal centro alle periferie, che sono le vere forze protagoniste della vita quotidiana di Napoli. Tutte queste energie positive devono confrontarsi per elaborare insieme concreti progetti di sviluppo, costruire un movimento civico per il bene e il futuro di Napoli, e assumersi dirette responsabilità di governo per avviare una nuova e indispensabile stagione politica in città. Occorre, infine, individuare, figure che siano punti di riferimento di questo comune cammino e per una futura buona amministrazione“, conclude.