Non basta la tripletta di Dia, Salernitana-Fiorentina 3-3

47

SALERNO (ITALPRESS) – Pirotecnico pareggio all’Arechi tra Salernitana e Fiorentina. Ai granata, avanti per tre volte, non basta la tripletta di uno scatenato Dia, ma arriva comunque un punto molto pesante in chiave salvezza. Nico Gonzalez, Ikonè e Biraghi segnano per i viola fissando il definitivo 3-3. L’ex di giornata Paulo Sousa lancia Maggiore e Botheim alle spalle del confermatissimo Dia, panchina per Piatek così come per Jovic a cui Italiano preferisce Cabral in campo assieme a Barak, Ikonè e anche Nico Gonzalez. Una Fiorentina molto offensiva che però paga dazio alla prima occasione: funziona male la trappola del fuorigioco ospite e Bradaric imbuca per Dia che sterza sul destro, mettendo fuori causa Igor, e poi batte Terracciano sul suo palo. Ci mettono un pò i gigliati a riprendersi dallo shock e solo dopo la mezzora arriva una conclusione viola con Gonzalez che manda alto da posizione defilata. L’appuntamento con il gol è rimandato di pochi minuti per l’argentino che manda le squadre all’intervallo sull’1-1 con un bel colpo di testa a centro area su cross di Dodò.
Le emozioni aumentano esponenzialmente nella ripresa che parte in fotocopia al primo tempo: la Fiorentina si addormenta dietro, Dia ha spazio per arrivare nuovamente davanti al portiere e il tempo necessario per incrociare una conclusione imparabile. La reazione toscana questa volta è immediata e il forcing porta rapidamente al pareggio che arriva grazie a una palla geniale in verticale di Bonaventura: a ricevere c’è Ikone che insacca a porta libera dopo aver dribblato Ochoa. Il portiere granata sale in cattedra poco dopo negando il gol al neoentrato Jovic e inaugurando un finale pieno di emozioni. Su un bel lancio di Coulibaly esce male Terracciano che atterra in area Mazzocchi: per Pezzuto il rigore è sacrosanto e dagli undici metri Dia chiude la tripletta. L’ultima parola però spetta a Biraghi che calcia una punizione da posizione defilata e sorprende tutti indovinando una traiettoria che batte per terra e poi va a insaccarsi dopo un bacino al secondo palo.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).