Orientamento al lavoro: 10,5 mln con Fixo

71

Sostenere i Centri di formazione professionale pubblici e privati nell’erogazione diretta di servizi di orientamento di primo livello, orientamento specialistico e di accompagnamento al lavoro finalizzato all’attivazione di contratti di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale. E’ l’obiettivo dell’ultimo bando aperto da Italia Lavoro, società per azioni totalmente partecipata dal ministero dell’Economia e delle Finanze, nell’ambito delle misure di intervento previste dal programma Fixo. Sul piatto ci sono risorse complessive per 10,5 milioni di euro.

Obiettivi

I Centri di formazione dovranno costituire o rafforzare i propri servizi di orientamento e placement attraverso la definizione e attuazione di standard di qualità; orientare i giovani alla scelta dei corsi più idonei per la propria formazione; promuovere e attivare gli strumenti di transizione scuola- lavoro, quali l’apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, l’alternanza Scuola-Lavoro e l’impresa formativa simulata; avviare percorsi di formazione integrati con tali strumenti.

Soggetti

beneficiari Beneficiari dei contributi sono 300 centri di formazione professionale privati e pubblici in Italia, ma i soggetti richiedenti potranno essere ammessi nei limiti della ripartizione geografica massima che per la Campania prevede 9 Cfp da finanziare per un totale di 315mila euro. Ogni centro di formazione professionale potrà ricevere un finanziamento non superiore ai  35 mila euro

Modalità e scadenza

La domanda di partecipazione potrà essere presentata fino alle ore 23:59 di giovedì prossimo 29 ottobre e dovrà pervenire, esclusivamente tramite posta elettronica certificata, all’indirizzo: sperimentazioneduale@pec.italialavoro.it. Nell’oggetto della mail bisognerà obbligatoriamente indicare “Progetto Fixo Avviso pubblico Cfp – Regione Campania”, pena l’inammissibilità della richiesta. L’indirizzo di posta elettronica certificata utilizzato per l’invio della domanda sarà considerato valido a ogni effetto di legge per ogni successiva comunicazione inerente il bando.

Documentazione

La richiesta di ammissione dovrà essere corredata da domanda di partecipazione, dichiarazione di possesso dei requisiti tecnici, fotocopia del documento d’identità del legale rappresentante del soggetto richiedente La documentazione dovrà essere sottoscritta con firma digitale dal legale rappresentante del richiedente. In alternativa potrà essere sottoscritta con firma autografa, digitalizzata mediante scansione, e inviata allegando la fotocopia di un documento d’identità in corso di validità.


Risorse complessive

10,5 milioni

Contributi

Fino a 35mila euro

Beneficiari

Centri di formazione professionale

Scadenza

Ore 23:59 del 29 ottobre 2015

Scarica il bando