Pirelli presenta tre nuovi P Zero al Goodwood Festival of Speed

64

GOODWOOD (ITALPRESS) – Pirelli ha presentato tre nuovi pneumatici in occasione del Goodwood Festival of Speed, di cui è Exclusive Tyre Partner, che si aggiungono alla famiglia P Zero proseguendo il percorso di sviluppo continuo che la caratterizza. Una gamma che dal 1986 è il riferimento nel mercato per sportività e sicurezza ed è leader per omologazioni ottenute dalle principali case auto, oggi a oltre quota 1.300. La famiglia ora evolve seguendo le richieste dei costruttori automobilistici e dei consumatori, valorizzando in particolare gli aspetti legati a sostenibilità ed efficienza. I tre nuovi prodotti sono stati sviluppati secondo l’approccio “Eco-Safety Design”, una metodologia di sviluppo Pirelli che utilizza materiali e strumenti innovativi, tra cui la virtualizzazione ereditata dall’esperienza nel motorsport, per superare i compromessi che derivano da esigenze contrapposte nella progettazione dei pneumatici.
A partire dal nuovo Pirelli P Zero E, un concentrato di tecnologia e sostenibilità che si aggiunge agli altri P Zero in gamma. Il nuovo pneumatico ha ottenuto la tripla classe A nell’etichetta europea su tutte le misure (resistenza al rotolamento, frenata sul bagnato, rumorosità) e contiene più del 55% di materiali di origine naturale e riciclati* (affermazione validata da parte terza, Bureau Veritas). Peraltro, l’analisi sul ciclo di vita del pneumatico, condotta da Pirelli e validata da Bureau Veritas, evidenzia una riduzione del 24% di emissioni di CO2 equivalenti rispetto a un pneumatico Pirelli di generazione precedente**. Risultati mai raggiunti prima nel mercato dei pneumatici UHP. Inoltre, il P Zero E offre la nuova tecnologia Pirelli RunForward, che consente di viaggiare per circa 40 km dopo una foratura a una velocità massima di 80 km/h.
Presentato a Goodwood anche il Pirelli P Zero R, il pneumatico per le supercar più performanti ma adatte all’uso quotidiano. Tale nuovo prodotto mette a frutto la collaborazione stretta fra Pirelli e le case automobilistiche dei segmenti più alti, a cui si forniscono pneumatici sviluppati appositamente per i diversi modelli e con caratteristiche in linea con le attuali esigenze del mercato.
Per il P Zero R, oltre alle prestazioni richieste da queste vetture, gli ingegneri Pirelli hanno lavorato per conferirgli un comportamento progressivo, controllo in diverse condizioni di guida sia su asciutto sia su bagnato, resistenza al rotolamento e rumorosità ridotte e costanza di rendimento nell’uso più sportivo.
Il Pirelli P Zero Trofeo RS, invece, rappresenta il vertice della gamma per le prestazioni in pista. E’ un pneumatico semi slick, omologato per l’uso stradale, pensato principalmente per il primo equipaggiamento delle hypercar per le quali viene sviluppato con versioni dedicate. Un livello ancora più elevato per le prestazioni in circuito, maggiore costanza di rendimento e sicurezza sul bagnato rispetto alla generazione precedente sono le principali caratteristiche del P Zero Trofeo RS.
La famiglia Pirelli P Zero si amplia con questi tre nuovi pneumatici e rinnova la propria tradizione legata alle auto più prestigiose del mercato, alle prestazioni elevate e alla personalizzazione in linea con le richieste dei costruttori automobilistici e dei clienti finali. Il marchio P Zero è nato nel 1986 per equipaggiare la Lancia Delta S4 Gruppo B che correva nel mondiale rally e l’anno successivo per la Ferrari F40, la prima hypercar della storia. I tre nuovi prodotti si aggiungono a una gamma ampia e capace di rispondere alle diverse esigenze delle automobili più sportive, in ogni stagionalità. Oltre ai P Zero stradali, il marchio identifica anche i pneumatici più sportivi fra quelli utilizzati in Formula 1, mondiale rally e mondiale GT.
L’esordio dei tre nuovi pneumatici si è tenuto nello stand Pirelli al Goodwood Festival of Speed, uno spazio che ha ospitato le diverse anime dell’azienda. Oltre 150 anni di evoluzione che si esprimono nei prodotti ad alto livello tecnologico, nel Dna sportivo, nell’impegno nell’arte e nella cultura, nell’attenzione alla sostenibilità. Rappresentati allo stand anche l’attività di Pirelli con le due ruote, attraverso l’esposizione di una Ducati Superleggera e di una bicicletta Trek Madone Racing Replica, e il mondo di Pirelli Design, con gli oggetti nati dalla collaborazione con partner prestigiosi.

foto: ufficio stampa Pirelli

(ITALPRESS).