Sicurezza alimentare, un premio alle idee bio

21

Si chiama “Bio Plug In” ed è un concorso promosso e organizzato dall’Ordine nazionale dei Biologi per accelerare la transizione dell’Italia verso una bioeconomia europea sostenibile, promuovendo la Biologia come motore Si chiama “Bio Plug In” ed è un concorso promosso e organizzato dall’Ordine nazionale dei Biologi per accelerare la transizione dell’Italia verso una bioeconomia europea sostenibile, promuovendo la Biologia come motore dell’innovazione in ambito agrario, agroindustriale e agro energetico. Obiettivi L’iniziativa si propone di supportare la nascita e lo sviluppo di nuove imprese ad alto potenziale di crescita; favorire la progettualità della comunità dei biologi e facilitare il loro inserimento professionale all’interno di aziende consolidate; valorizzare le idee, i saperi, le energie e i talenti dei biologi come risorsa per lo sviluppo economico del Paese; incentivare l’innovazione tecnologica e sociale nel campo della Biologia applicata all’agroalimentare, incoraggiando reti di cooperazione tra settori e discipline. Il concorso Il concorso consiste nella presentazione di idee innovative ai fini della realizzazione di un progetto d’impresa. L’Ordine nazionale dei Biologi si fa promotore di 51 premi nazionali per far emergere, mettere in rete e rafforzare progetti per la sperimentazione e la realizzazione di idee nuove o già avviate (per esempio sotto forma di prototipi) all’interno di tre ambiti di intervento: sicurezza alimentare; tutela dell’ambiente; nutrizione. I progetti candidati dovranno possedere precise caratteristiche: proporre la sperimentazione e la realizzazione di prodotti o servizi nuovi e ben identificati, con un elevato carattere di innovazione in ambito agrario, agroindustriale e agro energetico; identificare chiaramente il pubblico/target di riferimento per il prodotto proposto, le potenzialità di mercato e gli elementi di fattibilità e sostenibilità economica; proporre soluzioni aventi prospettive di continuità e sviluppo durature nel tempo; favorire il rafforzamento delle reti di cooperazione e la sperimentazione di prodotti/servizi basati sull’’utilizzo di nuove tecnologie e di pratiche socialmente innovative. Chi può partecipare Sono ammessi a partecipare al Premio i biologi iscritti all’ordine,singolarmente o in gruppo e senza limiti di età. I gruppi devono essere composti di massimo 5 persone di cui almeno 3 biologi iscritti alla sezione A dell’albo. Si possono indicare eventuali partner di progetto, centri di ricerca o imprese, disposti a sostenere l’idea imprenditoriale nella fase di avviamento e sviluppo. Tra i premi previsti, 8 giorni di formazione gratuita presso Officine Formative, la scuola d’impresa e il laboratorio che ha lo scopo di fornire le basi per immaginare, disegnare, realizzare una startup; la facilitazione del plug-in dell’idea imprenditoriale all’interno di aziende consolidate, insieme ai partner del bando; la presenza all’Expo 2015, all’interno dello spazio dell’Ordine Nazionale dei Biologi. Le domande vanno presentate entro le ore 24 del 15 ottobre a mano o a mezzo raccomandata all’indirizzo Comitato Expo 2015 – Ordine Nazionale dei Biologi, via Icilio 7, 00153 – Roma.


Premi da assegnare 51 Chi può partecipare Biologi iscritti all’Ordine,singolarmente o in gruppo e senza limiti di età Gruppi proponenti Massimo 5 persone di cui almeno 3 biologi iscritti alla sezione A dell’albo Partner di progetto Imprese o centri di ricerca Scadenza Ore 24 del 15 ottobre 2014
bando-plug-in.pdf