Tumori, torna a Napoli l’Assemblea nazionale della Lilt

56

Torna a Napoli, dopo 21 anni, l’assemblea nazionale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. L’evento, una due giorni, venerdì 24 e sabato 25 maggio prossimi, si terrà presso l’Hotel Royal-Continental di via Partenope e vedrà la presenza, oltre che dei vertici nazionali della LILT guidati dal professor Francesco Schittulli, i presidenti di tutte le sezioni provinciali d’Italia e i coordinatori regionali.

L’iniziativa prenderà il via alle 12,00 di venerdì con una conferenza stampa moderata dal giornalista Gianni Ambrosino,  organizzata in occasione della tradizionale Giornata Mondiale senza Tabacco che si terrà il 31 maggio prossimo, per illustrare, con le iniziative LILT, il “Rapporto annuale sui trend europei” redatto dall’Istituto Mario Negri con il contributo della LILT di Milano, la ricerca su “La diffusione delle Puff tra i giovanissimi”, ed il video della campagna di sensibilizzazione della LILT per  promuovere una generazione libera dal fumo. L’incontro si concluderà con l’assegnazione del premio LILT “Azienda contro il fumo” dedicato alle aziende italiane che adottano policy e iniziative per la disassuefazione dal fumo per i dipendenti e l’eradicazione del fumo dagli ambienti di lavoro.

I lavori assembleari veri e propri cominceranno poi alle 15,00 con la relazione del presidente nazionale Schittulli e l’intervento del ministro della Salute Orazio Schillaci intervistato da Gianni Ambrosino.

L’incontro della LILT con la città di Napoli  si terrà invece sabato mattina alle 10,30 con l’indirizzo di saluto delle Autorità cittadine e regionali: moderati dal vice direttore de Il Mattino Francesco De Core, porteranno il loro saluto all’ente di volontariato oncologico, il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, il presidente di Confindustria Campania Costanzo Iannotti Pecci, il Consigliere nazionale di Confcommercio Maurizio Maddaloni, il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, Vincenzo Santagada, il presidente di Federfarma Riccardo Maria Iorio, il Dg dell’istituto Tumori di Napoli Attilio Bianchi e Maurizio Marinella, eccellenza della moda per la LILT e Gino Rivieccio L’arte che sostiene la LILT.

Le conclusioni, affidate al  presidente nazionale Schittulli e a quello napoletano Gallipoli D’Errico, saranno precedute da un Ricordo di Giovanni D’Errico a 20 anni dalla scomparsa.