Campania: Consiglio, intesa per rilancio biblioteca

64

Abbiamo proposto l’immediato atto di revoca della delibera 317/2014 del precedente Ufficio di Presidenza, che riguardava “Indirizzi e approvazione del programma di utilizzo dei locali, del patrimonio librario, degli arredi e delle attrezzature gia’ utilizzate per le attivita’ della biblioteca Delcogliano e secondo polo bibliotecario campano“, che nei fatti avviava il ridimensionamento della struttura. Non solo la Biblioteca non chiudera’, ma siamo fortemente impegnati a valorizzare il suo enorme patrimonio librario, che la rendono il secondo polo in Campania, dopo quello di Palazzo Reale a Napoli”. Ne danno notizia Rosa D’Amelio e Antonio Marciano, rispettivamente Presidente e Questore alle Finanze dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, dopo l’allarme lanciato dal quotidiano Repubblica Napoli.Rosetta D'AmelioLa nostra intenzione e’ anzi rilanciare le attivita’ della Biblioteca, tant’e’ che gia’ nell’Ufficio di Presidenza del 29 luglio scorso abbiamo deciso all’unanimita’ di prevedere, nel piano Garanzia Giovani gia’ intrapreso con l’Arlas, l’attivazione, tra le altre figure, di cinque tirocini formativi specifici per bibliotecari. Il bando, rivolto a giovani laureati e diplomati, sara’ aperto il 1 settembre e si chiudera’ alla fine del mese. Contestualmente, sempre da settembre avvieremo accordi e convenzioni con il sistema delle Universita’ campane per incentivare l’utilizzo del patrimonio librario“, aggiungono. “Tenere aperta la Biblioteca Delcogliano significa non solo preservare la sua ricchezza straordinaria, con libri di valore assoluto e in tanti casi unici, e dunque fondamentali ai fini della conoscenza e della formazione per tantissimi giovani, ma anche conservare la memoria di una pagina complicata della vita della democrazia italiana“, concludono D’Amelio e Marciano.