**Caos procure: Spataro, ‘inaccettabile se criterio di selezione è appartenenza a correnti’**

13

Milano, 2 mag.(Adnkronos) – “Credo nel ruolo dell’Anm e nelle correnti che hanno un loro patrimonio culturale ideale. Ma è proprio il patrimonio culturale ideale che rischia di andare in crisi. Perché se è vero che quando deve essere eletto un rappresentante della magistratura, si vota per chi ha una visione della Giustizia e della sua organizzazione che è conforme alla propria, è pur vero che si sono manifestate delle criticità, non solo nella gestione delle correnti e dell’Anm, che sono penose perché se l’appartenenza alla corrente diventa il criterio di selezione, che prevale su merito e altre doti, allora non è accettabile. E’ vietato, oltre che dalla legge, anche dal codice deontologico”. Così il giurista ed ex magistrato Armando Spataro intervenendo a ‘Mezz’ora in più’, su Rai3.