Filippo Giansante presidente di Sace. Alessandra Ricci designata amministratore delegato

170
in foto Filippo Giansante (Imagoeconomica)

Filippo Giansante è stato nominato presidente di Sace. la società assicurativo-finanziaria controllata dal Ministero dell’Economia e delle finanze e attiva nel sostegno alla competitività delle imprese in Italia e nel mondo. Alla carica di amministratore delegato è stata designata Alessandra Ricci.
Il nuovo Cda della società che sarà in carica per il triennio 2022-2024 è stato nominato ieri dall’Assemblea degli azionisti convocata per l’approvazione del Bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2021.
Il Consiglio di Amministrazione sarà così composto: Filippo Giansante (presidente), Alessandra Ricci (designata alla carica di amministratore delegato), Ettore Francesco Sequi, Francesca Utili, Marco Simoni, Vincenzo De Falco, Paola Fandella, Federico Lovadina e Cristina Sgubin.
L’Assemblea, ha inoltre provveduto a nominare il nuovo Collegio Sindacale, in carica per il triennio 2022-2024 così composto: Silvio Salini (presidente), Angela Salvini (sindaco effettivo), Giovanni Battista Lo Prejato (sindaco effettivo), Giuliana Tulino (sindaco supplente) e Marco Canzanella (sindaco supplente).

in foto Alessandra Ricci

Chi sono i due manager nominati al vertice della società
Nato ad Avezzano nel 1967, Filippo Giansante è laureato in Scienze Politiche con Indirizzo Economico presso “la Sapienza” Università degli Studi di Roma. Ha iniziato la sua carriera nel 1994 come Funzionario al Servizio Affari Internazionali presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, dove ha ricoperto via via incarichi crescenti: dal 2002 al 2011 è stato Dirigente presso la Direzione Relazioni Finanziarie Internazionali del Dipartimento del Tesoro, dove si è occupato di questioni relative al debito dei paesi in via di sviluppo oltre a relazioni finanziarie bilaterali. Con lo stesso ruolo ha coordinato il G7/G8/G20, e ha supervisionato i rapporti istituzionali con il Fondo Monetario Internazionale dal 2011 al 2017. È stato inoltre Vice Governatore per l’Italia per la Banca Mondiale, la Banca Asiatica di Sviluppo, la Banca Africana di Sviluppo, quella Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo e la Banca di Sviluppo dei Caraibi. Ha ricoperto numerose cariche in diversi Consigli di amministrazione: oltre a SACE – la società assicurativo-finanziaria specializzata nel supporto alla competitività delle imprese italiana controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze –  dove è stato Consigliere dal 2004 al 2007 e dal 2020 al 2022, anche in SIMEST (2003-2005), Banca Europea per gli Investimenti (2015-2017), Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa (2016-2017) e SACE. E’ Dirigente Generale – Capo della Direzione Valorizzazione del Patrimonio Pubblico – Dipartimento del Tesoro ed è membro del Consiglio di Amministrazione di ENI.
Alessandra Ricci è nata a Roma nel 1969. Laureata in Economia e Commercio presso l’Università LUISS di Roma, ha una ampia esperienza nel settore della finanza internazionale di impresa. Ha iniziato la sua carriera nel 1995 nel Mediocredito Centrale, ricoprendo per 10 anni incarichi manageriali nel settore del Project Financing per progetti internazionali in Europa e nei mercati emergenti.Nel 2005 è approdata in SACE, la società assicurativo-finanziaria specializzata nel supporto alla competitività delle imprese italiana controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dove ha assunto incarichi di sempre maggiore responsabilità fino a diventarne prima Chief Business Officer e quindi Chief Marketing & Underwriting Officer.Dal 2017 al 2020 ha ricoperto la carica di Amministratore delegato di SIMEST, società finanziaria che sostiene l’internazionalizzazione delle attività delle imprese italiane, controllata da SACE dal 2016 al 2022.
Nel 2020, il ritorno in SACE per sviluppare i programmi legati ai nuovi mandati di SACE sul mercato domestico, diventando nel 2021 Responsabile del Programma Garanzia Italia – lo strumento emergenziale a sostegno della liquidità delle aziende italiane –  e Green New Deal – a sostegno della transizione ecologica del Paese.