Italia e Giappone navigano insieme

Sempre piu’ uniti anche nello sport.
Nonostante la notevole distanza geografica e le differenze culturali, Italia e Giappone denotano caratteristiche simili ed in questi anni affrontano problematiche comuni.
Il quadro delle relazioni bilaterali si sono rafforzate in modo positivo in particolar modo in quest’anno con le due Ambascerie.
L’attuale collaborazione esistente tra i due paesi e’ frutto di principali collaborazioni tra i due Ambasciatori.
Due paesi con grandi legami di tradizioni si uniscono in un solo team per navigare insieme.
E non  a caso un italiano doc sara’ alla guida del team del Sail GP che avra’ luogo a Taranto il 5 e 6 di Giugno.
Japan Sailgp ingaggia una vera stella della vela italiana Francesco Bruni tre volte oro alle olimpiadi e otto volte campione del mondo, reduce dalla 36ma American’s cup timoniere di luna Rossa Bruni si unisce al Japan Sailgp, affiancato da Nathan Outteridge,Chris Draper, Leo Takahashi,Yuki kasatani, Tim Moroshima, Wakako Kajimoto e Sena Takano.
Con questo evento uno dei Focus principali da lanciare sara’ il futuro del pianeta verso un mondo di energia pulita e non a caso il Giappone ne e’ la perfetta testimonianza con il protocollo di Kyoto, accordo internazionale per contrastare fenomeni come il riscaldamento climatico, fenomeno ambientale di rilevante attualita’ una perfetta trade union di questioni che hanno grande impatto sociale ed ambientale in materia di sviluppo di green economi legati anche dall’utilizzo di carbonio dell’evento “ Carbon Neutral International Standard “.
In un momento di subbuglio mondiale direi che “ i buoni marinai si vedono nelle tempeste “ e questa unione tra Italia e Giappone rappresenta una perfetta occasione per lanciare al mondo intero un solo messaggio di fratellanza
Uniti ce la faremo