Lagarde, rischio sopravvivenza Schengen

22

(ANSA) – DAVOS (Svizzera), 23 GEN – Sulla crisi dei rifugiati l’Unione europea “si gioca la sopravvivenza” stessa di Schengen, l’accordo per la libera circolazione delle persone e delle merci. Lo ha detto il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde, sottolineando che la crisi umanitaria dei rifugiati in Medio Oriente e l’eventualità di un ‘Brexit’, l’addio della Gran Bretagna all’Unione europea, “sono le due grandi preoccupazioni” del Fmi in questo momento.
   

(ANSA) – DAVOS (Svizzera), 23 GEN – Sulla crisi dei rifugiati l’Unione europea “si gioca la sopravvivenza” stessa di Schengen, l’accordo per la libera circolazione delle persone e delle merci. Lo ha detto il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde, sottolineando che la crisi umanitaria dei rifugiati in Medio Oriente e l’eventualità di un ‘Brexit’, l’addio della Gran Bretagna all’Unione europea, “sono le due grandi preoccupazioni” del Fmi in questo momento.