Le Cortigiane, lunedì la serata finale della IV edizione

35

E’ stata presentata stamane da La Corte dei SognaTtori la serata finale della IV edizione de Le Cortigiane, che si terrà lunedì 20 dicembre alle ore 21.00 al Nuovo Teatro Sanità (via San Vincenzo 1, Napoli). A raccontare in Conferenza Stampa il concorso di corti teatrali al femminile per attrici e attori ed i 5 finalisti, l’ideatrice e direttore artistico Tiziana Tirrito e Domenico Orsini, che, insieme a Barbara Risi, Cristina Casale e Vincenzo Borrelli, sono fondatori de La Corte dei SognaTtori ed organizzatori della competizione. Trovare nuovi spazi ed opportunità per il Teatro è l’intento della manifestazione, per dar vita a sinergie e sodalizi artistici, attraverso un repertorio, originale e innovativo, che sia appetibile anche per un pubblico non prettamente teatrale, ma sensibile al fascino delle tematiche e del clima culturale che si intende promuovere dentro ed intorno al Teatro; a tale scopo per questa nuova edizione si è pensato all’hashtag #teatriAMO. Con il patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli e del Comune di Torre Annunziata (Na), il concorso, a partecipazione gratuita, senza limiti di età e nazionalità, e con una Giuria tecnica di qualità che è il fiore all’occhiello della manifestazione, ha già riscosso successo nelle scorse edizioni. Incentrato sull’universo femminile, con la sua formula dinamica e giovanile, grazie ai video accattivanti prodotti dall’organizzazione, il concorso ha visto la partecipazione di 15 pièce, della durata massima di 20 minuti, delle quali 9 sono giunte in semifinale e sono stati pubblicati sul canale You Tube Le Cortigiane. Grazie ai voti della giuria, ma anche ai like del pubblico della rete, si è arrivati a selezionare la rosa dei finalisti. Questa la Giuria del concorso Le Cortigiane – IV ed. 2021 #teatriamo: gli attori Massimo Andrei, Teresa Del Vecchio, Gianni Ferreri, Ernesto Mahieux e Sergio Sivori; Stefano Sarcinelli, attore, drammaturgo e autore RAI; la regista Gisella Gobbi; la produttrice teatrale Laura Tibaldi De Filippo de “I Due della Città del Sole”; le casting director Marita D’Elia, Adele Gallo; il maestro Domenico Virgili; Nina Monaco, soprano, maestro del coro e regista di opere liriche; il giornalista Gianmarco Cesario, ideatore e direttore artistico de I Corti della Formica; lo scrittore Pino Imperatore; La Corte dei SognatTori.

I 5 corti finalisti
Saranno presentati durante la serata finale al Nuovo Teatro Sanità i 5 corti finalisti e replicati presso il Comune di Torre Annunziata. Nella stessa serata del 20 dicembre verranno premiati i vincitori.
Questi i corti in finale: Venerdì di Quaresima – compagnia Barattoli Cosmici – Piano Di Sorrento (NA), di Luigi Parlato e Rossella Castellano, con Luigi Parlato, Fabiana Maresca, Caterina Esposito, Conny De Maria, Alessandra Ianieri, Chiara Scala, Annalisa Ianieri, regia di Rossella Castellano; Due mani ch’è una donna – compagnia Il Duende – Alberobello (BA), di e con Deianira Dragone; Madrioska – compagnia Il gruppo Madrioska – Caserta (CE), di Orlando Napolitano, con Valentina Elia, regia Marcello Manzella; Donna Assunta – compagnia Noi Due – Napoli, di e con Monica Varriale e Paolo Battimiello, regia di Monica Varriale; Donna Giovanna di Daniela Cicchetta – Roma – con Margherita Tiesi, Valerio Di Benedetto, Feisal Bonciani, Sandro Bonvissuto, Daniela Cicchetta, regia di Daniela Cicchetta.
Il vincitore sarà premiato con Shit by Chreo, manufatto artistico realizzato dall’orafa Daniela Montella, ormai divenuto un talismano per attori. All’autore del miglior testo andrà un premio assegnato dalla Giuria Tecnica, un’opera di arte grafica realizzata da Daniela Montella. Saranno assegnati, poi, due premi speciali: uno ottenuto tramite i “like” su YouTube e quello assegnato dal pubblico in sala, che voterà al termine delle 5 pièce. Inoltre, la direzione artistica de “I Corti della Formica” (tra i più longevi e accreditati festival di corti teatrali) selezionerà, a sua insindacabile discrezione, uno o più corti che entreranno di diritto nella successiva edizione.