Mafia: ‘re eolico’ Nicastri assolto da concorso esterno

35

Palermo, 21 gen. (Adnkronos) – I giudici della Corte d’appello di Palermo riformando la sentenza di primo grado, hanno assolto dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa a carico dell’imprenditore trapanese Vito Nicastri, noto come “re dell’eolico”. I giudici, presieduti da Antonino Napoli, hanno assolto Nicastri dal reato per il quale il Tribunale lo aveva condannato a nove anni di carcere ma hanno confermato la condanna per intestazione fittizia di beni. L’imprenditore è stato condannato così a quattro anni e due mesi di reclusione. Cade l’accusa di concorso esterno anche per il fratello Roberto Nicastri, condannato a due anni e otto mesi di carcere.