San Carlo, nuova sala sul web

30

Uno spazio web completamente rinnovato: è online il nuovo sito del Teatro di San Carlo. Il release del nuovo portale diviene a tutti gli effetti una “nuova sala” aperta ventiquattro ore Uno spazio web completamente rinnovato: è online il nuovo sito del Teatro di San Carlo. Il release del nuovo portale diviene a tutti gli effetti una “nuova sala” aperta ventiquattro ore al giorno, sette giorni su sette. “Abbiamo sempre pensato al nostro San Carlo come a un palcoscenico del mondo e nel mondo – dichiara il Sovrintendente del Teatro, Rosanna Purchiaed è con questo sentire che ci rinnoviamo ogni giorno per andare verso il pubblico italiano e straniero”. I contenuti editoriali del portale si uniscono ad una preziosa selezione di immagini provenienti dall’archivio del Teatro ed offrono all’utente un’esperienza di forte impatto visivo pur consentendogli di reperire rapidamente le informazioni e di procedere efficacemente all’acquisto online dei biglietti per tutti gli spettacoli con scelta del posto in mappa (e relativa anteprima della visuale dal posto) e in modalità print@home.


Analfabeti digitali Maglia nera alla Campania nell’uso del pc: èdel 48%lapercentualedi persone tra i 16 e i 74 anni che nonhannomai utilizzato il computer. Ma anche Piemonte (35%), Umbria (35%) e Lazio (30%) si segnalano con percentuali elevate. La media europea è del 19%, valore cui si avvicinano la Provincia autonoma di Bolzano (23%), Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia (28%), la Lombardia (29%). Sono dati del 48° Rapporto annuale del Censis sulla situazione socialedel Paese, dove èdetto che lo sviluppo della banda larga mobile e la diffusione degli smartphone si candidanoadiventare i vettori di inclusionenella quotidianità virtuale di una parte di popolazione italiana finoradissuasadalla complessitàdi usodel personal computer,ma intrigatadalla tecnologiauser friendlydelle applicazioni su dispositivi mobili.


Network antiparassiti Un laboratorio regionale, ispettori fitosanitari in porti e aeroporti, un ufficio centrale a Napoli e quattro uffici provinciali nelle altre città, report settimanali divisi per zone con l’evoluzione delle emergenze in corso. È questo l’arsenale che l’assessorato all’agricoltura dellaRegioneCampania, guidato daDaniela Nugnes, mette in campo nella sua lotta quotidiana contro i parassiti e lemalattie delle piante, con cui bisogna fare i conti sempre più pesantemente nell’era della globalizzazione e della necessaria velocità degli scambi commerciali. Il primo fronte aperto è quello di evitare l’ingresso in Campania di piante o frutti contaminati. A vigilare sono gli uffici ai porti di Napoli e Salerno, ma anche, suchiamata, negli scali diTorreAnnunziata, Castellammare di Stabia e all’aeroporto di Capodichino.


Leonardo in mostra La mostra “Leonardo Da Vinci, genio del bene” sarà ospitata dal Museo ferroviario, gestito dalla Fondazione Fs Italiane, fino al 31 maggio 2015 consentendo ai visitatori un tour interattivo tra le riproduzioni fedeli delle invenzioni e delle opere pittoriche create dal genio di Leonardo, tra cui 50 macchine in scala 1:1 realizzate sulla base dei progetti originali. Quella di Pietrarsa è una delle areemuseali più vaste e affascinanti in Europa e, pur mantenendo il ruolo chiave di “luogo dellamemoria delle Fs”, grazie all’opera di ristrutturazione avviata dalla Fondazione puo’ diventare un polo espositivo e convegnistico di prim’ordine, al servizio della cultura. I visitatori della mostra saranno “guidati” alla scoperta delle sue macchine straordinarie dallo stesso Leonardo, impersonato da un attore in costume.


Simulazioni smart L’Università di Salerno vince il premio “Smart Communities” per le eccellenze nell’innovazione con il progetto intitolato “DriveIn2”. Il premio è stato consegnato direttamente da Guido Trombetti, vicepresidente della Regione, agli Enti di Ricerca partecipanti. La “Sim-Panda”, messa a punto con il contributo fondamentale del Dipartimento di Farmacia dell’ateneo salernitano, ha calamitato gli interessi degli organizzatori che hanno deciso, anche per l’attenzione che il simulatore racing del Difarma sta suscitando nel mondo industriale, di consegnare il premio, su proposta della Federico II e con decisione unanime da parte degli altri Enti partecipanti, all’Università di Salerno. Le soluzioni concepite sono state testate in ambienti di simulazione virtuale.