Witailer, è italiana la startup che fa crescere le imprese su Amazon

115
In foto Federico Salina e Jana Nurmukhanova

di Paola Ciaramella

Ben il 94% dei prodotti acquistati ogni giorno viene prima cercato sul web, eppure nel nostro Paese soltanto il 5% delle piccole e medie imprese – che da sole rappresentano il 67,3% del Pil nazionale – è presente negli e-commerce oppure segue una strategia di crescita definita (fonte: DESI, The Digital Economy and Society Index). Oggi c’è una startup made in Italy specializzata nella gestione a 360 gradi dei marketplace online, che aiuta le imprese a massimizzare le performance di crescita su Amazon o ad entrare nel mercato cinese, tramite marketplace come Alibaba. Nata a metà del 2017, Witailer è stata fondata a Milano da ex senior manager di Amazon: Federico Salina, che per il colosso dell’e-commerce ha rivestito il ruolo di responsabile delle categorie Beauty e Personal Care, contribuendo anche al lancio di innovazioni come Pantry, Dash e Subscribe&Save, e Jana Nurmukhanova, che ha avviato il business Fulfillment by Amazon in Italia e gestito le categorie di Elettronica e Kitchen in Italia e Spagna; nella società ha investito Federico Sargenti, attuale Ceo di Supermercato24, che ha lanciato le categorie Fmcg su Amazon.it/es. A pochi mesi dalla partenza, la startup vanta già tra i suoi clienti nomi come Universal, 3M, Wilkinson, Brums, Lavazza e Matt. “Ormai più del 50% delle vendite e-commerce avviene sui marketplace e i primi due, Alibaba e Amazon, hanno raggiunto più di 790 milioni di clienti attivi nel mondo – spiega l’amministratore delegato Federico Salina –. Le aziende devono focalizzarsi su queste grandi piazze prima ancora di pensare ad un loro sito e-commerce. Negli ultimi anni mi sono confrontato con più di 400 aziende italiane e multinazionali e molte di queste non stanno sfruttando al meglio le opportunità di crescita sul canale e-commerce, soprattutto le aziende italiane in termini di export”. Witailer definisce la strategia e il posizionamento dei brand all’interno dei marketplace con progetti customizzati per ogni cliente, guidando le principali leve di crescita, come l’ottimizzazione del contenuto, la pianificazione promozionale, la gestione del marketing operativo e l’efficientamento dei processi operativi. E ancora, attraverso due software proprietari che monitorano le performance dei brand e della categoria sui marketplace online, la startup fornisce ai clienti importanti informazioni sulle principali aree di crescita e di investimento, svolgendo la sua attività a livello internazionale con focus su Italia, Regno Unito, Germania, Francia, Spagna, Stati Uniti e Cina. Fino ad ora i clienti hanno visto un aumento medio del return on investment (Roi) pari al 120%.