Anuga, posto per 40 Pmi giovani

39

Il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali seleziona 40 imprese agricole guidate da giovani a cui sarà data la possibilità di partecipare ad “Anuga”, la manifestazione fieristica dell’agroalimentare che si Il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali seleziona 40 imprese agricole guidate da giovani a cui sarà data la possibilità di partecipare ad “Anuga”, la manifestazione fieristica dell’agroalimentare che si svolgerà a Colonia (Germania) dal 10 al 14 ottobre 2015, all’interno di uno spazio espositivo dedicato alla promozione dell’imprenditorialità giovanile in agricoltura. Possono presentare la propria candidatura i titolari di aziende agricole classificate come Pmi in possesso di precisi requisiti: in caso di ditta individuale l’agricoltore deve possedere la qualifica di imprenditore agricolo professionale o coltivatore diretto e un’età non superiore ai quarant’anni alla data di presentazione della domanda; in caso di società semplici, in nome collettivo e cooperative almeno i due terzi dei soci devono possedere la qualifica di imprenditore agricolo professionale o coltivatore diretto e un’età non superiore ai quarant’anni; per le società di capitali i conferimenti degli agricoltori under 40 devono costituire oltre il 50 per cento del capitale sociale e gli organi di amministrazione della società devono essere composti in maggioranza da giovani agricoltori con qualifica di imprenditore agricolo professionale o coltivatore diretto ed età non superiore ai quarant’anni alla data di presentazione della domanda. Saranno coperti esclusivamente i costi di iscrizione alla fiera; costi di affitto dello stand; costi di montaggio e smontaggio dello stand; spese per pubblicazioni e siti web che annunciano l’evento; spese di viaggio dal luogo di residenza a Colonia per il titolare dell’azienda agricola o un suo delegato. Le domande di partecipazione vanno inviate entro le ore 18 del prossimo 28 maggio all’indirizzo di posta elettronica certificata del Mipaaf oppure tramite posta raccomandata alla Direzione generale dello sviluppo rurale – Ufficio DISR 2, via XX settembre 20, 00187 Roma. La graduatoria degli ammessi sarà formata attraverso l’attribuzione di punti, per un massimo di 100, sulla base delle informazioni dichiarate dal candidato.