Cile, 4 pompieri ricevono la Stella d’Italia

22
In foto Valeria Biagiotti

Nel corso della permanenza della Nave Vespucci in Cile l’ambasciatrice d’Italia a Santiago, Valeria Biagiotti, e il comandante del gioiello della marina militare italiana, capitano di vascello Giuseppe Lai, hanno incontrato la VI compagnia di pompieri “Cristoforo Colombo” di Valparaíso. Fondata nel lontano 1858, con i suoi 166 anni di storia, è la più antica compagnia di immigrati italiani in tutta l’America latina ed è tutt’oggi costituita solo da membri di origine italiana.     “Il corpo dei bomberos in Cile è composto esclusivamente da volontari, a dimostrazione di un profondo senso civico e altruismo cui abbiamo assistito da ultimo, lo scorso febbraio, quando hanno messo a rischio la propria vita per contrastare gli incendi che hanno devastato la regione di Valparaíso”, ha dichiarato l’ambasciatrice Biagiotti, che ha poi consegnato l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia a quattro membri compagnia: Jaime Grondona, Pierino Bavestrello, José Esposito e Vicente Maggiolo.  “Si tratta di un riconoscimento non solo del loro impegno all’interno della compagnia ma anche del profondo legame di amicizia fra il Cile e l’Italia per il quale si sono adoperati e continuano ad adoperarsi” ha aggiunto l’ambasciatrice.