Fase 3: Gelmini, ‘governo scarica su imprese ritardi cig’

30

Roma, 15 giu. (Adnkronos) – “Centinaia di migliaia di lavoratori, nonostante gli annunci di Tridico, non hanno ancora ricevuto un euro di cassa integrazione. Le colpe? Le assurde procedure previste da Palazzo Chigi e i ritardi burocratici del pachidermico Inps. Il premier Conte annuncia che in giornata ci sarà il Consiglio dei ministri che dovrebbe rifinanziare la cig. Ma nella riunione dell’esecutivo, all’interno del decreto in esame, dovrebbe essere approvata anche un’altra misura, potenzialmente dirompente, tutta a danno degli imprenditori. Le aziende che non rispetteranno le scadenze sulle pratiche della cassa integrazione, dovranno pagarsela da sole”. Lo sottolinea Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera.