Fir Italia, rebranding per rafforzare posizionamento mercato

26

Roma, 16 gen. (Labitalia) – Un fiore all’occhiello del made in Italy, un esempio di come passione, artigianalità e qualità siano chiavi per il successo di un’azienda. E’ la filosofia di Fir Italia, acronimo di Fabbrica Italiana Rubinetterie, che nasce nel 1957 con idee ambiziose ed è diventata punto di riferimento nell’arredamento per gli ambienti bagno e cucina, domestico e professionale. Ora, ha lanciato un’attività di rebranding, con lo scopo di rafforzare il proprio posizionamento di mercato. Tutto ruota intorno al payoff ‘Obsessive Design Engineering’ ovvero il dna di Fir Italia.

L’anima del brand, infatti, è composta da quel perfezionismo e dall’approccio ossessivo che c’è dietro la realizzazione dei suoi prodotti, tra cui l’ultima grande novità, le collezioni di rubinetteria Green Total Look, caratterizzate dall’utilizzo di materiali ecocompatibili primo fra tutti l’acciaio inossidabile Aisi 316L, da soluzioni ‘energy saving’ e da un design ultraminimalista di nuova generazione. Nasce, in quest’ottica, anche la collezione PlaySteel, design Francesco Lucchese, dedicata agli amanti dei dettagli.

Tutte le collezioni Fir Italia sono rigorosamente made in Italy. L’azienda possiede un’intrinseca vocazione artigianale, che le fa porre grande attenzione nelle lavorazioni, nell’innovazione del design e nelle scelte stilistiche, ma anche nella ricerca e nella selezione dei materiali, affinché si rivelino affidabili e durevoli nel tempo.