La rivoluzione di Russo: liberalizziamo i saldi

54

Commercio napoletano in ginocchio. Nonostante i saldi. Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia di Napoli, chiede un nuovo sistema di gestione dei periodo in cui proporre sconti alla clientela. “Servirebbe una liberalizzazione dei saldi – dice Russo – senza periodi prestabiliti come vendite promozionali, in modo che ognuno scelta quando fare i due mesi di saldi. Sicuramente per l’abbigliamento il periodo di Natale sarebbe più adatto“. Proprio l’abbigliamento, spiega Russo, è il settore che più sta pagando una stagione di saldi complessivamente negativa: “La vera tragedia è in questo comparto, la situazione è patologica, resiste solo l’alto profilo. D’altra parte gli ultimi dati dello Svimez rappresentano la cartina tornasole della situazione economica di questo territorio. Mancando l’ossigeno dell’economia, cioè i soldi, la clientela acquista solo l’essenziale; anzi, neanche l’essenziale perché c’è un calo anche nel settore degli alimenti“, conclude il presidente di Confcommercio Napoli.