Porto di Napoli, Spirito: A luglio via al dragaggio

73

“I dragaggi in questo momento sono in fase di gara e siamo vicini all’assegnazione, che avverra’ entro il mese di maggio. I lavori partiranno a luglio”. Ad annunciarlo all’agenzia Dire e’ Pietro Spirito, presidente dell’Autorita’ portuale del Mar Tirreno Centrale. Il dragaggio consentira’ al porto di accogliere navi “di media e grande grandezza, da 10-14mila contenitori” ma non “le mega ships da 18-20mila container, non possiamo puntare a questo – dice -, non e’ il nostro obiettivo”. Spirito fa poi il punto rispetto ai lavori previsti nell’ambito del Grande Progetto Porto di Napoli, di cui il dragaggio e’ una delle due opere principali: “Questa e’ l’ultima programmazione comunitaria che possiamo utilizzare come Regione Campania, perche’ poi esce dall’Obiettivo 1 e quindi dai finanziamenti di origine comunitaria”. Infrastrutture e dragaggi sono “opere importanti” anche se “resta fondamentale la competitivita’ dell’economia campana. Un porto – afferma – e’ efficiente se garantisce collegamenti a livello internazionale e quindi se si sostiene il porto con l’economia del territorio. Questo e’ il gioco che dobbiamo interpretare nei prossimi anni”. Intanto, pero’, il porto di Napoli”sta crescendo in questi mesi perche’ cresce l’export della Regione Campania, e’ un periodo positivo per l’industria che e’ competitiva anche perche’ c’e’ un tasso di cambio favorevole all’euro per le esportazioni e quindi si registra un incremento dei traffici”.