Premio Penisola Sorrentina Sezione summer sul turismo sportivo

23

Prenderà il via il 3 giugno la sezione summer del Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito® patrocinato dal Comune di Piano di Sorrento oltre che dalla Presidenza del Consiglio dei MinistriPrenderà il via il 3 giugno la sezione summer del Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito® patrocinato dal Comune di Piano di Sorrento oltre che dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Senato della Repubblica, dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti, dalla Regione Campania e dall’Associazione Turistica Pro Loco Città Piano di Sorrento, e inserito, nell’anno della sua XIX edizione, all’interno del cartello dei “Grandi Eventi” della Regione Campania promossi dall’Assessorato al Turismo e Beni Culturali. Il nastro di partenza vedrà lo scenario della costiera amalfitana, unita idealmente alla penisola sorrentina attraverso il file rouge del turismo sportivo, che accoglierà fino al 5 giugno la manifestazione realizzata, nella sua sessione estiva, in sinergia con il Premio Football Leaderorganizzato dalla DGS Sport&Cultura in collaborazione con “Eventualmente” e con l’Associazione Italiana Allenatori Calcio presieduta da Renzo Ulivieri, con il patrocinio della Federazione Italiana Gioco Calcio (FIGC) presieduta da Giancarlo Abete e della Lega Serie A presieduta da Maurizio Beretta. La cerimonia di premiazione del Premio Football Leader si svolgerà il 4 giugno presso il Grand Hotel Il Saraceno alla presenza del Sindaco di Piano di Sorrento Giovani Ruggiero e del Sindaco di Amalfi Alfonso Del Pizzo. In tale occasione sarà consegnato da Mario Esposito, ideatore e direttore del gemellato Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito®, il premio specialeriservato ad una personalità di spicco dello spettacolo e dell’arte. «Il gemellaggio con il territorio del Comune di Amalfi e il tema portante del turismo sportivo – commenta il Sindaco di Piano di SorrentoGiovanni Ruggiero – ci spingono non solo a valorizzare sinergicamente le straordinarie meraviglie paesaggistiche ma anche, e soprattutto, ad incentivare progetti, veicolare risorse e promuovere una rinnovata attenzione verso eventi e realtà che uniscono la cultura dello sport e le relative opportunità per l’economia locale, coniugando bellezza e passione sportiva».