Regionali in Basilicata, Bardi si conferma presidente: chi siederà nel nuovo Consiglio

29
in foto Vito Bardi

Con 153.088 preferenze (56,63%) Vito Bardi della coalizione di centrodestra si conferma presidente della Regione Basilicata. Il candidato del centrosinistra, Piero Marrese, ha ottenuto 113.979 voti (42,16%) mentre Eustachio Follia (Volt) ha totalizzato 3.269 voti (1,21%). Venti gli eletti in Consiglio regionale con 12 seggi che vanno alla maggioranza di centrodestra ed i restanti otto all’opposizione. Fratelli d’Italia è il primo partito con il 17,4% seguito dal Partito democratico (13,9%) che supera per quasi un punto percentuale Forza Italia (13%). I quattro consiglieri di Fratelli d’Italia sono Carmine Cicala (presidente dell’Assemblea regionale nella scorsa legislatura), Maddalena Fazzari, Cosimo Latronico, Michele Napoli. Per Forza Italia gli eletti sono Gianuario Aliandro, Michele Casino, Francesco Cupparo. Pasquale Pepe, Domenico Raffaele Tataranno sono i rappresentanti della Lega. Tra i banchi della maggioranza per Azione sedieranno Marcello Pittella e Nicola Massimo Morea. Con la lista civica Orgoglio Lucano resta in Consiglio anche l’esponente di Italia Viva Mario Polese. Tra i banchi dell’opposizione a rappresentare il Pd c’è il candidato alla presidenza della Regione del centrosinistra Piero Marrese assieme a Roberto Cifarelli e Piero Lacorazza. Il Movimento cinque stelle ha eletto Alessia Araneo e Viviana Verri. Per Basilicata Casa Comune i più votati sono stati Angelo Chiorazzo e Giovanni Vizziello. Consigliere di Avs-Si-Psi-Basilicata possibile è Antonio Bochicchio. Se si considerano le preferenze, il consigliere più votato è stato il fondatore della cooperativa Auxilium Angelo Chiorazzo con 7.284 voti ottenuti in provincia di Potenza. Al secondo posto, con 7.157 preferenze, c’è Marcello Pittella, già presidente di Regione con il Pd e consigliere d’opposizione nell’ultima legislatura, in questa tornata elettorale schierato con Azione a sostegno di Bardi. Tra i banchi dell’Assemblea siederanno solo tre elette, tutte alla loro prima esperienza: le pentastellate Alessia Araneo e Viviana Verri e Maddalena Fazzari di Fratelli d’Italia.