Sud, contributi ai Comuni: via al bando da 50 milioni

54

Si aprirà ufficialmente il prossimo 15 luglio il bando per la sostenibilità e l’efficienza energetica che finanzia interventi per la riduzione dei consumi e la produzione di energia da fonti rinnovabili a servizio di edifici di amministrazioni comunali delle Regioni Convergenza, attraverso l’acquisto di beni e servizi con le procedure telematiche del Mercato elettronico della pubblica amministrazione (MePA).

Chi può partecipare

Chi può beneficiare dei contributi? Il bando si rivolge alle amministrazioni comunali delle Regioni Obiettivo Convergenza, ovvero Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, interessate a realizzare interventi di efficientamento energetico o di produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici di proprietà del Comune e che siano nella sua esclusiva disponibilità; di proprietà del Demanio dello Stato o di un’altra amministrazione pubblica, ma che siano nella disponibilità esclusiva dell’amministrazione comunale che richiede il contributo. Gli interventi devono essere realizzati sulla base di una diagnosi energetica dell’edificio interessato e mediante l’acquisto dei relativi beni e servizi dai fornitori abilitati all’interno del Mercato elettronico, in riferimento al bando di abilitazione “Fonti rinnovabili ed efficienza energetica”.

Interventi ammessi

In particolare gli interventi ammessi ai contributi sono l’installazione di impianto fotovoltaico connesso in rete, impianto solare termico per uffici, impianto solare termico per scuole con annessa attività sportiva, impianto a pompa di calore per la climatizzazione, interventi di relamping.

Risorse

I finanziamenti, a valere su una dotazione complessiva di 50 milioni di euro, vengono concessi nella forma del contributo a fondo perduto e possono coprire fino al 100 per cento dei costi ammissibili, che devono essere almeno pari almeno a 40mila euro. Sono ammessi gli acquisti effettuati a partire dal 28 maggio scorso, rivolgendo una richiesta di offerta ad almeno cinque operatori abilitati al MePA. Tra l’invio della richiesta e la presentazione dell’offerta vera e propria devono intercorrere almeno 15 giorni.

Scadenze

Dopo l’aggiudicazione provvisoria della richiesta di offerta, i Comuni possono presentare le domande di concessione dei contributi a partire dal prossimo 14 luglio fino a esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre il 12 settembre 2015. I finanziamenti saranno concessi mediante una procedura a sportello, sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande.


Risorse complessive

50 milioni di euro

Contributi

Richieste a partire da 40 mila euro

Cofinanziamento

Fino al 100% dei costi ammissibili

Beneficiari

Comuni delle Regioni del Sud

Apertura bando

15 luglio 2015

Chiusura bando

12 settembre 2015

Scarica il bando